Artrosi del ginocchio: imputati i tacchi alti?

Artrosi del ginocchio: imputati i tacchi alti?

I tacchi alti? non criminalizziamoli, ma potrebbero agevolare una condizione patologica rappresentata dall'artrosi del ginocchio; a dichiararlo un gruppo di studio francese

da in Artrosi, Benessere, Ginocchio, Malattie, Obesità, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    Tacchi alti

    Nessuna criminalizzazione, s’intenda, delle scarpe con tacchi alti, a volte quest’ultimi persino vertiginosi, indossati dalle donne; tuttavia, occorrerebbe andare cauti con simili calzature che faranno più sexy, a volte sono davvero chic, ma alla lunga finiscono per rovinare le ginocchia di chi indossa tali scarpe contribuendo a provocare se non aggravare un’artrosi del ginocchio. A dircelo stavolta uno studio francese che è stato presentato e discusso al Congresso che si svolge ogni anno dall’European League Against Rheumatism che hanno svolto lo studio scientifico su almeno ottanta donne, 29 delle quali già affette da artrosi alle ginocchia.

    L’osservazione di coloro che indossavano calzature con tacchi molto alti ha spinto gli studiosi ad osservare a quali maggiori sollecitazioni erano esposte le articolazioni delle ginocchia al punto da poter concludere che il solo maggior stress ricevuto da questa parte del corpo determinava alla lunga lo stesso effetto patologico rilevato in quei pazienti già sofferenti di artrosi.

    Occorre tuttavia sottolineare, come hanno affermato gli scienziati, che gli studi fin qui condotti non autorizzerebbero ad ammettere in maniera certa un relazione di cause e concause fra il tipo di calzature utilizzato e l’artrosi del ginocchio che resta pur sempre una sindrome strettamente correlata ad altre situazioni anche patologiche, a volte, quali l’obesità, la predisposizione familiare, l’età ed un’attività agonistica eccessiva e spesso incontrollata.

    268

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArtrosiBenessereGinocchioMalattieObesitàRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI