Artrosi: contrastarla con l’acido ialuronico

Artrosi: contrastarla con l’acido ialuronico

Presentato in questi giorni al congresso europeo di reumatologia un integratore a base di acido jaluronico e collagene che promette di rallentare l'artrosi in chi ne è già colpito e prevenire danni precoci nei soggetti predisposti

da in Artrosi, Malattie, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    Acido jaluronico contro l’artrosi

    Colpisce il 60% degli over 65, limitandone progressivamente i movimenti e determinando spesso un dolore cronico in grado di compromettere la qualità della vita: parliamo dell’artrosi, una malattia degenerativa cronica che colpisce le cartilagini articolari, cioè quel tessuto che ricopre le ossa all’interno dell’articolazione e che funziona come ammortizzatore, evitando frizioni tra i capi ossei e permettendo loro di scorrere l’uno sull’altro.

    Un problema che non riguarda solo gli anziani (per altro in costante aumento): anche nei giovani, a causa di traumi o di una intensa attività fisica o, ancora, per un cattivo allineamento articolare, si possono innescare i processi dell’artrosi.

    In occasione dell’Eular 2010, il congresso europeo di reumatologia, è stato presentato un integratore naturale, a base di acido ialuronico e collagene, che promette di contrastare l’artrosi, rallentando la degenerazione in chi ne è già colpito e prevenendo, nei giovani, danni precoci.

    Perché proprio collagene e acido ialuronico? Il collagene è una fibra fondamentale nella costituzione delle cartilagini, e l’acido ialuronico è il componente più importante del liquido sinoviale, una sostanza viscosa presente nelle cavità delle articolazioni, che ne permette la lubrificazione e il corretto movimento. “Elaborato dalla membrana sinoviale l’acido ialuronico ha una funzione lubrificante e ammortizzante. In virtù delle sue proprietà viscoelastiche riduce l’attrito tra le cartilagini” sottolinea Ingrid Möller, dell’Instituto Poal di Reumatologia di Barcellona.

    L’efficacia dell’integratore sembra confermata da studi sperimentali e clinici: “Uno studio della durata di due mesi su 20 individui con artrosi del ginocchio ai quali è stato somministrato l’integratore ha documentato un miglioramento significativo della qualità di vita (percezione di benessere generale) e una riduzione del dolore, della rigidità e della limitazione fisica” sottolinea la Möller. Gli esperti ritengono, quindi, che l’integrazione con acido ialuronico e collagene, possa essere associata alle tradizionali cure contro l’artrosi oltre che utilizzata a scopo preventivo nei soggetti con predisposizione ereditaria.

    Immagine tratta da: Studiomazzini.net

    401

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArtrosiMalattieNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI