NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Anziani: una pillola al posto degli amici

Anziani: una pillola al posto degli amici

Gli anziani soffrono del male della solitudine, per questo spesso ricorrono a cure mediche e specialistiche assumendo medicinali che non sempre sono utili al caso

da in Anziani, Benessere, Primo Piano, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Anziano solo su panchina

    Nelle citta’ come nei centri piu’ isolati gli anziani ricorrono alle pillole e ai medicinali in un numero sempre piu’ alto, contrariamente a quanto avveniva in passato, quando l’anzianita’ era sinonimo di stato di quiete ma anche di abbassamento della guardia in fatto di malattie.

    Se in passato l’anziano rischiava di rimanere solo e trascurato, ora qualcosa e’ cambiato: e’ sempre solo, ma ricorre a pillole e medicinali, che nella maggior parte dei casi sono somministrate per disturbi che hanno una origine psicologica, i disturbi dell’abbandono.

    L’anziano solo comincia a soffrire interiormente, la sofferenza interiore arriva a un limite di non essere piu’ sopportabile e l’anziano a questo punto va in crisi e da’ dei segni di varia origine: ipertensione, esaurimento, disturbi del sonno e del respiro, in alcuni casi anche digestivi e cardiaci.

    Si stima che in Italia in almeno la meta’ dei casi gli anziani abbiano fatto ricorso a cure mediche per patologie che non avevano bisogno di medicinali; sempre nella meta’ dei casi gli anziani dichiarano di aver preso medicinali senza averne bisogno, con il beneficio del dubbio: l’anziano malato psicologicamente cerca attenzione nel dirsi malato, l’anziano arzillo invece teme l’abbandono e difficilmente dichiara la malattia anche se c’e’.

    In questo caso l’unica persona che puo’ davvero essere un punto di riferimento e’ il medico di famiglia, con gli specialisti di riferimento dell’anziano, i quali conoscono il soggetto fin dalla giovane eta’ e sono in grado di determinare quali malattie sono vere e quali invece hanno origine nel male della solitudine.

    Foto da http://www.calitritradizioni.it

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnzianiBenesserePrimo PianoPsicologia
    PIÙ POPOLARI