NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Antidepressivi naturali: i più efficaci

Antidepressivi naturali: i più efficaci

La depressione è una malattia che va curata e oltre a consultare uno specialista, è possibile ricorrere agli antidepressivi naturali, sostanze meno aggressive rispetto alle sostanze farmaceutiche, che non presentano alcun effetto collaterale

da in Antidepressivi, Depressione, Pazienti.it: l'esperto risponde, Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento:

    Antidepressivi naturali

    Se l’umore è un po’ troppo giù, non abbiate alcuna resistenza: parlatene con qualcuno! Il confronto vi aiuterà a capire le cause di questa condizione e se, eventualmente, si è di fronte a una depressione. Intanto, ecco qualche consiglio di Elisabetta Ciccolella, dr.ssa in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e farmacista, che ci parla delle sostanze naturali che hanno un’azione antidepressiva.

    Sì, esistono in natura sostanze dall’azione antidepressiva: oggi, queste sostanze, spesso note fin dai tempi antichi, vengono utilizzate per formulare integratori alimentari a base di estratti di erbe o piante officinali o, più in generale, a base di sostanze naturali, capaci di migliorare il tono dell’umore e stabilizzare lo stato d’animo con un meccanismo d’azione che varia in funzione della sostanza considerata.

    E’ opportuno ricordare che la depressione è una patologia per la quale è sempre importante rivolgersi al proprio medico di base o a uno specialista e che, solo nei casi in cui il disturbo risulti lieve, si può optare per l’utilizzo dei cosiddetti “antidepressivi naturali”.

    In particolare, la depressione è caratterizzata da un’alterazione stabile del tono dell’umore accompagnata da un senso di tristezza continuo e da una mancanza di fiducia nell’avvenire e in se stessi: il disturbo è causato da un anomalo funzionamento dei meccanismi di neurotrasmissione, generato da stress, ansia, stanchezza o traumi e, per questo, gli antidepressivi esercitano la propria azione modulando l’attività dei neurotrasmettitori coinvolti nei processi biologici che determinano il tono dell’umore.

    Tra gli antidepressivi naturali più efficaci si annoverano alcuni fitoterapici che ci “regala” il mondo vegetale. Tra questi, i flavonoidi dell’iperico svolgono un’azione antidepressiva e sedativa: in particolare, l’ipericina riesce a inibire due enzimi coinvolti nei processi che metabolizzano e disattivano neurotrasmettitori, quali serotonina, dopamina, noradrenalina. Inoltre, l’iperico, mimando l’azione di antidepressivi di sintesi, incrementa i livelli serici di serotonina, e minimizza il reuptake a livello neuronale di noradrenalina e dopamina, contrastando quindi la depressione e i suoi sintomi.

    Va sottolineato come l’iperico possa interagire con numerosi farmaci, modificandone l’assorbimento e dunque l’effetto terapeutico: è sempre bene consultare il proprio medico o il farmacista prima di iniziare a utilizzare prodotti fitoterapici a base di iperico.

    Altre importanti sostanze di origine vegetali utili per combattere la depressione sono la rhodiola, che determina un incremento della concentrazione plasmatica di beta-endorfine e tiene così sotto controllo lo stress e la griffonia, i cui semi sono ricchi in 5-idrossi-triptofano (5-HTP), amminoacido essenziale precursore della serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, neurotrasmettitore capace di migliorare il tono dell’umore e la qualità del sonno, contrastando così ansia e depressione.

    Tra gli altri antidepressivi naturali, ci sono anche i Fiori di Bach: si tratta di una terapia di natura vibrazionale, sviluppata negli anni 30’ dal medico inglese Edward Bach, che può aiutare a contrastare i disturbi emotivi e psichici di questa patologia. I principali fiori di Bach dall’azione antidepressiva sono Sweet Chestnut, Gentian, Wild Rose, Gorse e Mustardma. L’omeopata o il naturopata può prescrivere miscele personalizzate: è infatti importante che sia un esperto di floriterapia a scegliere i fiori più indicati per una data situazione.

    Infine, ci sono svariati rimedi omeopatici che possono essere sfruttati contro la depressione: tra gli omeopatici più utilizzati sono annoverati Aconitum, Gelsemium, Ignatia amara, Arsenicum e Sepia. E’ sempre consigliabile consultare un omeopata che potrà prescrivere rimedi omeopatici ad hoc per un dato caso.

    Sì, il magnesio è un minerale utile per combattere la depressione poiché determina molti effetti psico-fisici benefici sul nostro organismo.

    In linea generale, il magnesio è un elemento fondamentale per la fisiologia del corpo umano: è necessario per regolare circa 300 enzimi deputati al controllo di importanti processi biologici e metabolici.

    In particolari situazioni, quali stress, sudorazione eccessiva, malattie debilitanti, vomito o diarrea, si può registrare una carenza di magnesio nell’organismo che richiede per questo un’integrazione mediante l’uso di supplementi alimentari a base di questo prezioso minerale.

    In oligoterapia, il magnesio viene utilizzato con svariate finalità terapeutiche: tra le altre, questo minerale svolge un’azione antidepressiva e calmante a livello nervoso.

    In particolare, l’azione del magnesio favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi a livello intercellulare in quanto attiva l’esochinasi, enzima deputato alla conversione di glucosio in glucosio 6-fosfato, reazione chimica che innesca la glicolisi, processo biochimico grazie al quale gli zuccheri derivanti dal cibo vengono trasformati in energia che viene poi utilizzata dalle cellule nervose e muscolari.

    Inoltre, il magnesio favorisce la sintesi di serotonina, neurotrasmettitore dall’azione antidepressiva e stabilizzante sul tono dell’umore.

    A RISPONDERE ALLE DOMANDE:
    Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
    Specialista in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche e Farmacista

    969

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AntidepressiviDepressionePazienti.it: l'esperto rispondeRimedi naturali
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI