Antidepressivi: il loro uso nella società di oggi

Antidepressivi: il loro uso nella società di oggi

Da un recente rapporto è emerso che in Italia l’uso degli antidepressivi è in forte aumento

da in Ansia, Antidepressivi, Depressione, Farmaci, Malattie, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    pillole antidepressivi

    L’uso di antidepressivi nel nostro Paese è in aumento. A rivelarlo è un dettagliato rapporto presentato da Osservasalute, che ha messo in evidenza come l’uso di questi farmaci è triplicato dal 2000 al 2008. Sulla questione si aprono ampie discussioni, perché rivela numerosi aspetti, i quali non si rivelano del tutto positivi e non sempre a vantaggio dei pazienti.

    È vero certamente che l’impiego su più vasta scala di questi farmaci può mettere in evidenza il fatto che nella nostra società ci sia una maggiore attenzione al disagio psichico, attenzione di cui possono beneficiare in primo luogo i pazienti. Ma è per vero che l’aumento dell’uso di antidepressivi sta anche a significare che c’è una maggiore incidenza della depressione, che rischia di diventare un vero e proprio allarme sociale. E molto probabilmente si deve individuare una correlazione tra ritmi frenetici, crisi economica e incidenza del male di vivere.

    Non è facile di certo affrontare problemi che hanno assunto dimensioni globali, in primo luogo quello della disoccupazione che ha assunto proporzioni gigantesche e che senza dubbio è fonte di sofferenza.

    Come d’altronde non è facile stare dietro ai ritmi spesso irrefrenabili della vita di oggi. Stress e ansia sono parenti stretti della depressione e di un disorientamento sociale generale che non tarda a farsi sentire.

    Ciò che è migliorato consiste invece nella migliore preparazione dei medici nell’affrontare una malattia come la depressione e gli stessi farmaci messi a punto sono all’avanguardia, visto che consentono di curare la patologia riducendo gli effetti collaterali.

    Immagine tratta da: mmamania.it

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnsiaAntidepressiviDepressioneFarmaciMalattieNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI