Anticoncezionali: ecco Klaira la pillola “bio”

Anticoncezionali: ecco Klaira la pillola “bio”

Il contraccettivo orale Klaira è indicato per le persone che hanno voglia di provare un anticoncezionale ormonale biologico, posologia e effetti sono paragonabili alla pillola tradizionale, come anche indicazioni terapeutiche

da in Anticoncezionali, Farmaci, Pillola anticoncezionale, Salute Donna Ultimo aggiornamento:

    Klaira è un farmaco nuovo autorizzato e approvato dalla società di medicina, disponibile nei formati 1×28 compresse rivestite con film AIC n. 038900015/M; 3×28 compresse rivestite con film AIC n. 038900027/M; 6×28 compresse rivestite con film AIC n. 038900039/M. Il farmaco attivo non è un derivato sintetico, ma una sostanza che riproduce quella naturale del corpo, rilascia estradiolo valerato, ormone femminile e Dienogest (contraccettivo, controllo dell’endometrio, aumento della densità del muco) un progestinico.

    Presentato in Italia potrebbe essere la risposta al 60% delle donne che non usa alcun anticoncezionale ormonale, in Italia solo il 16% delle donne usa la pillola anticoncezionale, una buona parte passa da anello vaginale a cerotto o a sistemi meccanici, la maggior parte si affida al preservativo anche per il controllo delle nascite.

    La pillola come ha dichiarato Franca Fruzzetti, ginecologa della Clinica Universitaria S. Chiara, prima di tutto è un contraccettivo, anche se può essere utilizzata per il controllo del ciclo mestruale e dei disturbi mestruali, raccomanda Alessandra Graziottin del San Raffaele di Milano, di evitare la corsa al farmaco per chi ha già trovato il suo contraccettivo orale adatto, infine, nel caso di un cambiamento di farmaco, ad esempio, è bene rimanere a riposo almeno un mese, per poi ricominciare l’assunzione il primo giorno della mestruazione del secondo ciclo senza pillola.

    Se invece si usano contraccettivi ormonali esterni come cerotto, anello, ma anche del tipo di spirale e Femidom, la pillola va usata dal momento in cui non si usano altri farmaci o tecniche contraccettive. Nel caso di uso progestinico va valutata la somministrazione della pillola Klaira, poiché possono esserci 12 giorni di finestra.

    Dopo aborto e parto la somministrazione inizia dal mese successivo. E’ indicata la pillola anticoncezionale per rimettere in ordine gli squilibri ormonali.

    Le compresse devono essere assunte ogni giorno circa alla stessa ora e nell’ordine in cui si presentano nella confezione blister. Sono nel blister 26 pasticche attive e due placebo, se si dimentica l’assunzione del placebo va eliminato, se si dimentica la compressa attiva vale lo stesso meccanismo delle pillole tradizionali. Se le ore di lasco sono meno di 12 non ci sono problemi, se sono di più di dodici (cioè un giorno e mezzo) le compresse vanno assunte anche se due insieme, se non si farà questo non ci sarà protezione per la gravidanza.

    443

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnticoncezionaliFarmaciPillola anticoncezionaleSalute Donna Ultimo aggiornamento: Mercoledì 01/07/2015 11:02
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI