Rinovirus: prime vittime nelle citta’

Rinovirus: prime vittime nelle citta’

Colpite le prime vittime dell'influenza

da in Cefalea, Farmaci, Influenza, Malattie, News Salute, Primo Piano, Rinovirus
Ultimo aggiornamento:

    Influenza_Bacillo

    Raffreddore, cefalea, febbre, brividi che spezzano a meta’ il corpo. Si consuma in pochi giorni e se ne va senza lasciare traccia: e’ la prima ondata di influenza, che ha colpito i sistemi immunitari piu’ deboli causando per la maggior parte crisi di mal di testa e di raffreddore.

    Nonostante non sia ancora finito il mese di settembre, questa prima ondata di freddo, ha portato anche la prima triade pre-influenzale, che specialmente nelle grandi citta’ come Milano, Torino, Roma, ha gia’ colpito per un totale di circa 100 mila persone.

    Ancora presto per fare gia’ il vaccino, anche perche’ il virus che sta contagiando gli italiani in questi giorni e’ un virus della famiglia dei rinovirus. Come effetti avevamo gia’ anticipato che sono quelli tipici: naso chiuso, raffreddore, mal di testa, dolori articolari, tosse e febbre.

    In questo tipo di influenza non ci sono effetti gastro-intestinali.

    Complice il caldo-freddo di queste giornate di fine settembre, che hanno preso in contropiede tutti, per la grossa escursione termica che stiamo vivendo tra giorno e notte, mattina e pomeriggio, nonche’ l’ondata di maltempo che si e’ abbattuto sulla penisola.

    In una quindicina di giorni si prevede che questa ondata di malanno se ne andra’, mentre il consiglio per chi e’ stato contagiato e’ di seguire una cura non troppo forte, in quanto questo virus non e’ particolarmente pericoloso: farmaci da banco come acetilsalicilico, tachipirina, moment, insieme a sciroppi e pastigliette o spray per la gola vanno bene, non esagerare, se superano i due giorni di malessere consultare il medico.

    Foto da http://www.yahoo.com

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CefaleaFarmaciInfluenzaMalattieNews SalutePrimo PianoRinovirus
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI