Angioma cavernoso: sintomi, cause e rimedi

Angioma cavernoso: sintomi, cause e rimedi
da in Malattie

    angioma cavernoso sintomi cause rimedi

    Angioma cavernoso: vediamo quali sono i sintomi, le cause e i rimedi. Si tratta di una proliferazione anomala di cellule dei vasi sanguigni contorti e dilatati, che è presente dalla nascita e che non permette al sangue di defluire in maniera corretta. Può capitare anche che questo problema sia asintomatico. Si distingue in varie tipologie a seconda sua collocazione e i sintomi variano proprio in base alla parte del corpo che interessa. Ci può essere quello cerebrale, epatico o oculare. Le cause della patologia non sono sempre note e si presuppone che ci possano essere alla base delle mutazioni genetiche. Per le cure è possibile ricorrere a dei farmaci oppure si deve procedere all’intervento chirurgico.


    I sintomi

    I sintomi dell’angioma cavernoso dipendono dalla zona del corpo in cui è localizzato. Se si tratta di una malattia a livello cerebrale, il paziente può manifestare problemi di emicrania, equilibrio, perdita di forza e di sensibilità alle braccia e alle gambe, problemi nella visione, difficoltà nell’articolare il linguaggio, deficit di attenzione e perdita della memoria. A volte si può arrivare anche, nei casi più gravi, ad ictus emorragico e crisi epilettiche. L’angioma cavernoso epatico comporta dolore alla parte destra dell’addome, sensazione di stomaco pieno, anche quando si mangia poco, nausea, vomito e perdita di peso. Nel caso dell’emangioma cavernoso oculare, si possono riscontrare un rigonfiamento dell’occhio e difetti nella visione.


    Le cause

    Le cause dell’angioma cavernoso non sono spiegabili in maniera precisa. Si ritiene che il problema possa essere causato da delle mutazioni genetiche che avvengono durante la gravidanza. Sono stati identificati in particolare tre geni, che sembrano essere collegati alla malattia e sarebbero tutti e tre sul cromosoma 7. La ricerca scientifica deve ancora chiarire in maniera esatta come si sviluppi tutto il processo patologico. Alcuni esperti ritengono che abbiano un ruolo importante anche gli ormoni femminili.


    I rimedi

    I rimedi per l’angioma cavernoso vanno adottati, dopo un continuo monitoraggio da parte del medico, per evitare che si riscontrino complicanze. Si possono utilizzare gli steroidi, che devono essere iniettati direttamente nel corpo o possono essere assunti sotto forma di compresse. Gli steroidi dovrebbero rallentare la crescita dell’angioma. A volte si pratica anche la scleroterapia, con l’utilizzo di sostanze che riducono l’afflusso di sangue e quindi anche il volume dell’agglomerato anomalo di vasi sanguigni. In alcuni casi può essere necessario ricorrere all’operazione, soprattutto quando l’espandersi dell’angioma può compromettere i tessuti circostanti. Non sempre è possibile praticare l’intervento chirurgico, specialmente nel caso degli angiomi cavernosi cerebrali.

    536

    LEGGI ANCHE