Anche il virus intestinale battuto dall’anticorpo per il vaccino influenzale universale

I ricercatori dell'Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona hanno scoperto un superanticorpo in grado di contrastare tutti i tipi di virus influenzali

da , il

    virus intestinale anticorpo vaccino influenzale universale

    Anche il virus intestinale potrà essere battuto dall’anticorpo per il vaccino influenzale universale. Si tratta di una scoperta piuttosto interessante compiuta dai ricercatori dell’Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona, i quali hanno individuato un anticorpo speciale, in grado di colpire una proteina che è presente in tutti i gruppi di virus influenzali.

    La proteina in questione si chiama “emoagglutinina”, mentre il superanticorpo è stato denominato F16. Uno degli elementi che sembra aprire prospettive non trascurabili consiste nel fatto che l’anticorpo di recente individuato avrebbe la capacità di contrastare i virus che appartengono al gruppo A, come l’H1N1, responsabili di varie epidemie, come l’aviaria e l’influenza suina. Hanno ragione coloro che sostengono che entro il 2013 sarà pronto il vaccino universale?

    La ricerca scientifica sull’argomento va avanti ormai da molti anni e la scoperta dell’anticorpo efficace contro tutti i virus dell’influenza rappresenta un grande passo avanti da non sottovalutare. Il superanticorpo riesce a riconoscere gli elementi comuni a tutti i differenti virus, nonostante essi tendano a mutare, rendendo spesso le terapie non molto valide.

    In sostanza contro l’influenza servirà ancora il vaccino, ma si tratterà di un vaccino universale, anche se gli esperti vorrebbero mettere a punto anche dei farmaci efficaci nella prevenzione dell’influenza. Non resta che aspettare i risultati concreti. Intanto sicuramente, in tema di influenza, la scoperta non può non essere considerata una novità considerevole in vista del vaccino universale antinfluenzale.