Allergie: quella al suono è in aumento tra gli italiani

Allergie: quella al suono è in aumento tra gli italiani

Tra le allergie più diffuse, nonostante non siano tanto conosciute, vi è l’intolleranza al suono, o iperacusia

da in Allergie, Cervello, In Evidenza, Intolleranze alimentari, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    allergie suono aumento

    Le allergie sono di vari tipi, dalle comuni alle più strane, come quella del suono, che è sempre più diffusa. L’allergia del suono, è un’intolleranza per quest’ultimo, il cui nome tecnico è iperacusia. Questo disturbo è sempre più diffuso, infatti, sono circa 60.000 gli italiani ad esserne affetti. Si può risolvere con una serie di trattamenti eseguiti in centri specializzati, che per fortuna sono presenti in Italia.

    Questi centri sono il Federico II di Napoli, il Policlinico di Padova e l’Ospedale G. da Saliceto di Padova. La diagnosi e il trattamento precoce evita il peggioramento della situazione, che da iperacusia può degenerare in misofonia. Quest’ultima è un’intolleranza al suono ben più grave, che può, addirittura, causare la pazzia.

    L’allergia al suono, può essere trattata con una terapia non farmacologica, ma cerebrale.

    Questa terapia ha come obbiettivo principale il cervello, che verrà rieducato al suono. Questa riabilitazione sarà di tipo psicologico, caratterizzata da varie tappe: “counseling”cioè una consulenza medica con uno specialista, distinzione dei suoni, da tonalità molto basse a quelle sempre più alte. L’ultima tappa è quella chiamata ‘sound therapy’, con rieducazione al cervello al suono. Per ottenere la guarigione è necessario agire con una certa tempestività e non lasciar perdere sperando che non sia niente.

    274

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieCervelloIn EvidenzaIntolleranze alimentariNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI