Allergie: pollini e cibi, sindrome orale allergica

Allergie: pollini e cibi, sindrome orale allergica

La sindrome orale allergica consiste in una doppia allergia a pollini e a frutta o verdura

da in Alimentazione, Allergie, Allergie alimentari, Benessere, Polline
Ultimo aggiornamento:

    allergie pollini cibi sindrome orale allergica

    Le allergie ai pollini e ai cibi costituiscono la cosiddetta sindrome orale allergica. Si tratta di una sorta di doppia allergia ai pollini e a frutta e verdura, i cui sintomi caratteristici sono costituiti da starnuti, lacrime, bruciore alla lingua e gonfiori alle labbra. Si tratta di un problema di salute che, secondo le ultime stime, riguarda un milione di Italiani.

    Salute a rischio a causa delle allergie anche nei primi mesi dell’anno, ma soprattutto in primavera, stagione che determina molti disturbi di questo genere. Maria Antonella Muraro, presidente del congresso e responsabile del Centro per lo studio e la cura delle allergie e delle intolleranze alimentari dell’Università di Padova, chiarisce:

    L’allergia combinata a vegetali e pollini è dovuta a una reazione “crociata”: alcune proteine degli allergeni presenti negli alberi e nelle erbe allergizzanti sono infatti comuni ad alcune specie vegetali commestibili.

    Purtroppo la lista dei cibi che danno reazioni crociate con i pollini si sta allungando sempre di più e ora include anche diversi frutti tropicali.

    Particolare attenzione deve essere rivolta alle allergie dei bambini, per le quali sono state elaborate dieci linee guida molto utili. Da notare anche che a seconda delle popolazioni sono prevalenti alcuni generi specifici di allergie. Gli esperti spiegano che tutto ciò dipende dalle differenti abitudini alimentari e dai diversi allergeni dei prodotti vegetali che provengono da zone diverse.

    I sintomi della sindrome orale allergica a volte possono raggiungere manifestazioni anche gravi, come le difficoltà respiratorie e lo choc anafilattico.

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAllergieAllergie alimentariBenesserePolline
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI