Allergie bambini: cani e gatti in casa non aumentano il rischio, anzi

Allergie bambini: cani e gatti in casa non aumentano il rischio, anzi

Crescere con un cane o un gatto fin dai primi giorni di vita non aumenta il rischio di allergia, anzi, secondo recenti studi, lo dimezza

da in Allergie, Bambini
Ultimo aggiornamento:

    Allergie bambin, cani e gatti non aumentano rischio

    Allergie e animali domestici, un binomio pericoloso per i bambini? Non proprio, anzi: secondo una ricerca recente, condotta da un gruppo di esperti statunitensi, vivere con un amico a quattro zampe, un cane o un gatto, fin dai primi anni di vita, non aumenta il rischio di sviluppare allergie, anzi. Via libera, quindi agli animali domestici, come fedeli alleati della crescita dei bambini, senza paura di “relazioni pericolose” con la comparsa di reazioni allergiche.

    Il team di ricercatori a stelle e strisce ha finalmente fatto chiarezza su questa possibile relazione controversa tra allergie nei bambini e animali domestici. Secondo i risultati dello studio, pubblicato sulla rivista Clinical & Experimental Allergy e condotto da un gruppo di ricercatori del Department of Public Health Sciences dell’Henry Ford Hospital di Detroit, negli Stati Uniti, il rapporto di causalità non avrebbe basi scientifiche, anzi, sarebbe vero il contrario. La probabilità di sviluppare un’allergia ai cani o ai gatti potrebbe essere inversamente proporzionale alla quantità di tempo passato con gli amici a quattro zampe: più si frequentano, più il rischio diminuisce.

    Gli studiosi d’oltreoceano hanno monitorato un gruppo di 565 bambini, da quando erano solo neonati fino al compimento del diciottesimo anno d’età, osservandone abitudini e caratteristiche, grazie al costante contatto con le famiglie dei piccoli coinvolti.

    Se la fase della vita considerata più a rischio, per la comparsa dei fenomeni allergici è considerata quella della prima infanzia, del primo anno di vita, i ricercatori hanno constatato che i ragazzi cresciuti con un gatto o un cane, proprio nei loro primi dodici mesi di esistenza, hanno meno probabilità di soffrire di allergia. Il pericolo, per loro, è dimezzato.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieBambini
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI