Allergie: al bando antistaminici di prima generazione

Allergie: al bando antistaminici di prima generazione

A riportare lo studio il notiziario europeo ‘Cordis’

da in Allergie, Antistaminici, Farmaci, Malattie
Ultimo aggiornamento:

    allergia

    Se siete allergici ed in casa detenete ancora i vecchi antistaminici H1, ovvero farmaci di prima generazione comparsi sul mercato mezzo secolo fa e ancora disponibili in farmacia come prodotti da banco, fareste meglio a buttarli via, perché ritenuti addirittura pericolosi per la salute; è quanto prevede un nuovo rapporto pubblicato sulla rivista ‘Allergy’.

    A riportare lo studio il notiziario europeo ‘Cordis’. Stilato da esperti della Rete europea globale per le allergie e l’asma (GA2LEN) e dell’Accademia europea di allergologia e immunologia clinica (EAACI).Addirittura gli esperti allergologi si chiedono se non è giunto il momento di vietare la vendita di questi farmaci in farmacia, utilizzati, per lo più, quale farmaci per la rinite allergica, oppure orticarie.

    Tali sostanze farmacologiche, sostiene il rapporto, presentano tutta una sequela di effetti collaterali, quali sonnolenza, disturbi del sonno, ridotta capacità di apprendere, con ripercussioni nell’ambito del lavoro e del rendimento scolastico, per non contare che se assunti in maniera accidentale in grande quantità, come potrebbe avvenire ai bambini, si rischia anche la morte; in qualche caso l’assunzione di tali farmaci ha spinto soggetti predisposti anche al suicidio.

    Oggi per la cura delle allergie si utilizzano farmaci quali antistaminici di seconda generazione che, oltretutto, presentano molto meglio dei primi, minori effetti collaterali che, al di là di quelli peggiori e più rari degli H1 antistaminici, i nuovi evitano il presentarsi in maniera così massiccia e pesante, della sonnolenza, il grosso limite dei vecchi antistaminici.

    Quest’evenienza, spesso tenuta in scarsa considerazione da parte di chi assume questi farmaci, è stata la causa di gravi incidenti stradali, dove a provocarli sono stati insidiosi colpi di sonno da parte di chi aveva causato l’incidente o scarsa attenzione da parte del guidatore che aveva assunto antistaminici di prima generazione.

    359

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieAntistaminiciFarmaciMalattie
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI