Allergie: a rischio i neonati

Allergie: a rischio i neonati

parlando di allergia neonatale il pensiero va al latte che riguarda quasi tre bambini con un’età al di sotto del primo anno di vita in tuta Europa, ma più o meno la stessa percentuale riguarda anche altri Paesi industrializzati

da in Allergie, Allergie alimentari, Bambini, Neonati
Ultimo aggiornamento:

    neonato

    Le allergie sono diventate, a detta degli stessi pediatri, una vera angoscia stante il fatto che quella che un tempo era considerata una manifestazione rara in età neonatale non solo è divenuta una condizione patologica a larga diffusione ma coinvolge Paesi ricchi e poveri più o meno allo stesso modo e, nonostante generalmente l’allergia infantile è destinata a scomparire dopo il primo anno d’età del bambino, la recrudescenza del fenomeno continua ad essere inarrestabile, come si evince dai risultati del World allergy organization; ovvero l’organizzazione di esperti di patologia pediatrica accorsi da tutto il mondo.

    E parlando di allergia neonatale il pensiero va al latte che riguarda quasi tre bambini con un’età al di sotto del primo anno di vita in tuta Europa, ma più o meno la stessa percentuale riguarda anche altri Paesi industrializzati che si allineano, dall’Estremo Oriente (Cina in testa), all’Africa e Maghreb, Medio Oriente e Sud America, dove una delle intolleranze più comuni in età pediatrica consiste proprio nella reazione negativa ad alcune proteine del latte di mucca, che è alla base del nutrimento per l’infanzia, oltre ad essere contenuto in un gran numero di alimenti.

    Ma quando un bambino allattato artificialmente manifesta i segni della malattia; ciò accade intorno al secondo mese di vita, cosa diversa se il bambino è allattato naturalmente al seno, in questo caso l’allergia potrebbe comparire appena il piccolo abbandona il capezzolo della mamma.

    Secondo gli specialisti intervenuti al Congresso”Oggi la salute dei neonati non è adeguatamente tutelata”, hanno spiegato i due specialisti, che giudicano l’iter diagnostico e i trattamenti terapeutici “spesso insufficienti o errati”.

    301

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AllergieAllergie alimentariBambiniNeonati
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI