NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Allergia ai detersivi: sintomi e come riconoscerla

Allergia ai detersivi: sintomi e come riconoscerla

L’allergia ai detersivi si manifesta con sintomi come eruzioni cutanee, vescicole e pelle arrossata

da in Allergie
Ultimo aggiornamento:

    allergia ai detersivi sintomi

    L’allergia ai detersivi si manifesta come un’infiammazione della pelle causata dall’irritazione provocata da un allergene presente in qualche sostanza che entra in contatto con la cute. Si può essere in presenza di una dermatite da contatto o di un eczema allergico. Ci sono vari sintomi, soprattutto a livello di manifestazioni cutanee, che ci possono aiutare a riconoscere le allergie della pelle, che si manifestano a contatto con i detersivi. Le forme più tipiche di dermatite da detersivi comprendono ulcerazioni, vescicole, pelle arrossata, senso di bruciore e di prurito. Vediamo insieme di saperne di più.

    I sintomi

    I sintomi dell’allergia ai detersivi, sia che si riferiscano al bagnoschiuma, sia che riguardino un detersivo per i piatti o altre forme di detergenti, in generale, sono molto vari. Si hanno innanzi tutto delle eruzioni cutanee, che appaiono come dei ponfi rossi sulla pelle che è entrata in contatto con il detersivo. In generale tutte queste parti della cute si presentano di colore rosso. Il soggetto prova una sensazione di prurito, che può essere più o meno forte, a seconda della situazione.

    A volte invece dei ponfi compaiono delle strisce rosse, che sembrano quasi come se fossero delle ustioni lievi. Un’altra manifestazione sintomatologica è rappresentata dalle vescicole piene di liquido. Se la pelle non viene sottoposta a nessun trattamento, in seguito all’irritazione, e viene ripetutamente esposta alla sostanza, può diventare spessa e squamosa. A volte l’infiammazione è così grave, che si ha una perdita di peli nell’area colpita.

    Come riconoscere l’allergia

    Alcuni composti chimici presenti nei detersivi possono causare una dermatite allergica da contatto. La riconosciamo, perché la pelle, in questi casi, presenta delle ulcerazioni, che si manifestano, come se fossero piccole ragadi.

    La cute è arrossata e secca ed è interessata da bolle e vescicole. Si prova un senso di prurito e di bruciore e inoltre si può incorrere nella desquamazione. Questa dermatite è causata dagli anticorpi, che identificano determinate molecole come nocive e, quindi, scatenano una reazione allergica.

    Le aree del corpo più colpite possono essere le mani, le orecchie, l’addome e il cuoio capelluto. A volte il tutto si manifesta come eczema allergico. Questo disturbo si riconosce, perché la pelle è gonfia e arrossata, fa prurito e si ha la formazione di bollicine rosse, come quelle tipiche dell’orticaria.

    Nei bambini le irritazioni si possono determinare perché la loro pelle è delicata e, quindi, più facilmente soggetta all’azione aggressiva degli agenti esterni. L’eczema è caratterizzato da chiazze rosse, in rilievo, che determinano un senso di prurito e che con il tempo tendono a formare delle crosticine.

    541

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Allergie
    PIÙ POPOLARI