NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Allattamento: il latte materno non rende più intelligenti

Allattamento: il latte materno non rende più intelligenti

Eppure, fino a poco tempo fa qualcuno riteneva che i figli nati da madre che li abbia allattati fossero più intelligenti di chi invece era ricorso al latte artificiale, ma a smentire seccamente il tutto ha pensato una ricerca inglese i cui risultati sono stati riportati sulla rivista scientifica Daily Telegraph

da in Alimentazione, Bambini, Intelligenza, Latte materno
Ultimo aggiornamento:

    allattamento al seno

    Che il latte materno sia l’alimento per eccellenza per il neonato non ci sono dubbi, che tale nutrimento preservi al meglio la salute del bambino è sicuramente vero, ma che addirittura il latte materno detenga anche la proprietà di far divenire più intelligenti i figli che vi ricorrano è una falsità, visto che non è certo tale alimento ad influire su questa dote dei piccoli e meno male… altrimenti chi non avuto la fortuna di alimentarsi con latte naturale sarebbe dovuto essere più stupido!

    Eppure, fino a poco tempo fa qualcuno riteneva che i figli nati da madre che li abbia allattati fossero più intelligenti di chi invece era ricorso al latte artificiale, ma a smentire seccamente il tutto ha pensato una ricerca inglese i cui risultati sono stati riportati sulla rivista scientifica Daily Telegraph.

    La ricerca ha messo in discussione il tutto giungendo a ritenere che i neonati sono intelligenti in rapporto alla stessa dote detenuta dalla madre e non per effetto dell’alimento di cui si nutrono. Semmai a partecipare all’intelligenza dei figli sono entrambi i genitori. Ma allora perché questa granitica certezza; per i ricercatori per il semplice fatto che le madri intelligenti e che dunque possono sperare in figli altrettanti intelligenti, lo sono perché sanno che allattare al seno fa bene al proprio figlio.


    Ma che l’allattamento al seno abbia proprietà importanti per i bambini oggi è quanto mai scontato, come ci dice Sian Robinson della University of Southampton, che ha partecipato allo studio – è veramente importante per i neonati”"Mai i nostri dati – ha precisato – dimostrano che non è legata a una maggiore intelligenza“. E neanche i cibi ‘rinforzati’ con gli acidi grassi omega 3, detti anche acidi docosaesaenoici (Dha), sono associati a un più alto quoziente intellettivo. Tali sostanze non trasformano il bambino in un superdotato essere, intellettivamente parlando, ma fanno bene alla sua salute.

    “Il quoziente intellettivo – ha sottolineato – non ha alcuna relazione con i livelli di Dha che ricevono i bambini”. Ma allora le differenze tra i bambini allattati al seno e quelli no quali sarebbero? Fino adesso gli effetti sono sul benessere fisico del bambino, per il resto se gli studi dimostreranno che anche l’intelligenza gioca la sua parte si vedrà, dicono i ricercatori.

    433

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBambiniIntelligenzaLatte materno
    PIÙ POPOLARI