Allarme infezioni in ospedale, sale il pericolo superbatteri

Allarme infezioni in ospedale, sale il pericolo superbatteri

E’ sempre alto il livello di allarme per le infezioni in ospedale, complici, soprattutto i super batteri, resistenti agli antibiotici di ultima generazione

da in Antibiotici, Infezioni, News Salute, Oncologia, Ospedali, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Rischio infezioni in ospedale

    Si allunga la lista delle infezioni ospedaliere più frequenti, da quelle urinarie, fino a quelle delle ferite chirurgiche, passando per polmoniti & co, e sale il loro tasso di incidenza. Allarme infezioni in ospedale, ma, soprattutto a preoccupare maggiormente sono i “super-batteri”, microrganismi sempre più resistenti ai farmaci, che, ogni anno, nel Vecchio Continente, uccidono ben 25 mila persone.

    Sempre più agguerriti, questi germi riescono a resistere anche agli attacchi più micidiali, sferrati dagli antibiotici di ultima generazione. Tra i “super-batteri” che destano preoccupazione, non mancano anche alcuni esempi italiani. Nel Bel Paese, la resistenza del batterio Klebsiella pneumoniae ai carbapenemi, una classe di antibiotici tra i più moderni, somministrati per contrastare gravi infezioni, ha subito un vero e proprio balzo in avanti, passando dall’1,4% del 2009 al16% del 2010.

    Si è parlato soprattutto di questo, nel corso della First International Conference On nosocomial infections and cancer, in corso nei giorni scorsi all’Istituto nazionale tumori Regina Elena di Roma, che ha visto al centro del dibattito degli esperti i rischi delle infezioni in corsia per i pazienti oncologici.

    Si aggiudicano il triste podio, con un abbondante 35-40%, le infezioni del tratto urinario, ma a preoccupare sono anche le infezioni sistemiche, come la polmonite, in aumento negli ultimi anni.

    Tutta colpa di ceppi batterici potenti, ma, soprattutto resistenti agli antibiotici, che si annidano tra le corsie e le sale operatorie. “E’ ormai una realtà accertata in diversi Paesi che la resistenza agli agenti patogeni spesso all’origine di polmoniti e di infezioni delle vie urinarie in ambiente ospedaliero si va accentuando in tutta l’Ue” hanno osservato gli esperti.

    336

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AntibioticiInfezioniNews SaluteOncologiaOspedaliSanità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI