NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Alimenti che gonfiano pancia e stomaco

Alimenti che gonfiano pancia e stomaco
da in Alimentazione, Gonfiori
Ultimo aggiornamento:
    7 alimenti che gonfiano pancia e stomaco

    Quali sono gli alimenti che gonfiano pancia e stomaco?
    Esistono determinati cibi in grado di provocare un gonfiore addominale dopo mangiato o durante l’intero arco della giornata. In molti si domandano il perché della pancia gonfia: si sa, infatti, che l’addome è una parte del corpo che in molti sognano piatta e tonica. Le cause dietro questo spiacevole inconveniente possono essere imputabili ai pasti che consumiamo: il gonfiore, infatti, può derivare da un pranzo o una cena consumati troppo in fretta, da un’abbuffata, o da cibi sani ma ricchi di fibre in grado di causare del gas nel tratto digestivo.
    Ecco di seguito i cibi da evitare per non incorrere nel gonfiore di pancia e stomaco:

    Verdure crocifere

    Cavoli di Bruxelles e broccoli sono alcune delle verdure crocifere che possono causare gas e addome gonfio. Queste verdure sono ad alto contenuto di antiossidanti, vitamine e minerali, quindi è bene consumarli in ogni caso, facendo parte di una dieta sana. Di aiuto è, senza alcun dubbio, la cottura a vapore e iniziare con il consumo di piccole porzioni da aumentare nel tempo.

    Legumi

    I legumi, come lenticchie e fagioli secchi, sono cibi responsabili della pancia gonfia perché ricchi di fibre e proprietà nutritive. Tuttavia, non possono mancare in un’alimentazione sana. Cosa fare, quindi? Consumate piccole porzioni per fare abituare il vostro organismo con il tempo, oppure aiutatevi con un digestivo dopo averli mangiati.

    Latticini

    I latticini possono essere un problema per chi soffre di intolleranza al lattosio e non riesce a digerire bene gli alimenti che lo contengono. Tra questi i più rappresentativi sono il latte, i formaggi e i prodotti lattiero-caseari in generale. La soluzione è quella di optare per i molti prodotti alternativi, come il latte e i formaggi vegan.

    Bevande gassate

    Le bevande gassate sono una delle maggiori cause del gonfiore alla pancia. Come sgonfiare la pancia? La soluzione migliore sarebbe quella di evitare bibite e alcol, in modo tale da non incorrere in pancia sempre gonfia e altri sgradevoli sensazioni.

    fritti

    Il fritto e i cibi troppi grassi sono elementi davvero dannosi per la salute della pancia, e della linea. Evitare quindi il consumo di alimenti di difficile digestione come intingoli, fritture, alimenti piccanti e ricchi di grassi.

    Dolcificanti

    Generalmente, i dolcificanti possono essere una delle principali cause di una pancia gonfia: tra questi, il sorbitolo, il mannitolo e lo xilitolo sono alcune delle sostanze sotto accusa, in quanto non vengono digerite bene. Tali prodotti si possono generalmente trovare in chewingum e caramelle senza zucchero.

    Cereali integrali

    I cereali integrali sono un’altra categoria di alimenti preziosi, ma dannosi, per il nostro stomaco, in quanto ricchi di sostanze nutritive e fibre, ma anche sostanze di difficile digestione. Anche in questo caso, quindi, è necessario ricordare di non esagerare con le porzioni e di abituare il corpo poco per volta: il sistema digestivo sarà, infatti, in grado di adattarsi alla fibra in eccesso, portando a una diminuzione del senso di pancia gonfia dopo i pasti.

    sale

    Tutti i medici la consigliano: una dieta povera di sodio è una delle migliori alleate della nostra salute. Questo perchè la responsabilità del sale è quella di innalzare i livelli della pressione nel sangue e favorisce il gonfiore e l’edema.

    Di conseguenza, evitare snack e cibi già pronti per evitare una pancia gonfia.

    surgelati

    Anche i surgelati contengono molto sodio e poche fibre, per questo fanno parte di quella categoria di cibi che fermentano nello stomaco provocando la spiacevola sensazione di gonfiore addominale. Tuttavia, se proprio non se ne può fare a meno, è consigliato consumare prodotti surgelati che non superino i 500 mg di sodio per porzione.

    farina-bianca

    I cibi preparati con la farina bianca, ma più in generale i prodotti da forno, contengono i cosiddetti carboidrati raffinati, nemici giurati della linea e quindi della pancia piatta. Anche in questo caso, tuttavia, il consiglio è quello di moderare le porzioni e le quantità durante i pasti della giornata.

    Se si ha costantemente la sensazione di essere appesantiti e gonfi, è necessario eliminare quei cibi che creano disagi e prediligere i cibi che non fermentano nello stomaco. Per eliminare la pancia gonfia ecco l’elenco dei cibi sgonfi pancia:

    • Yogurt
    • Finocchio
    • Orzo
    • Menta
    • Tè verde
    • Passato di verdura
    • Mele
    • Pere
    • Insalata verde a foglia piccola
    • Carote, zucchine e patate lessate
    • Carne bianca
    • Mirtillo

    Non è necessario ricorrere all’uso di specifici farmaci quando il problema non è grave. Nella maggior parte dei casi, infatti, basterà cominciare a seguire una dieta sana ed equilibrata, favorendo l’assunzione dei cibi sgonfia-pancia. Tuttavia, è anche possibile farsi aiutare da alcuni rimedi naturali in grado di ridurre il gonfiore addominale. Tra questi, i principali sono:

    Prodotti essenziali nella riduzione della formazione di gas intestinale, queste piante presentano le proprietà benefiche in grado di rilassare lo stomaco e agevolare i movimenti peristaltici. Inoltre, riducono al minimo la fermentazione dei cibi ingeriti. Se ci si sente gonfi dopo mangiato sarà essenziale assumere anche una piccola quantità di:

    • Anice
    • Finocchio
    • Cumino
    • Carbone vegetale
    • Melissa
    • Camomilla
    • Angelica
    • Cannella
    • Menta

    La digestione inizia in bocca, grazie al lavoro degli enzimi della saliva che aiutano ad agevolare il passaggio degli alimenti fino all’intestino. Il gonfiore addominale potrebbe, quindi, essere dovuto semplicemente a pasti consumati di fretta e ad una masticazione troppo grossolana ed insufficiente. Ricordarsi, allora, di masticare lentamente e a lungo. Questa tecnica, inoltre, aiuta a saziare più in fretta.

    Anche la sedentarietà è nemico della pancia piatta. Dopo i pasti, gli esperti concordano sul fatto che sarebbe buona abitudine fare una passeggiata di almeno un quarto d’ora per favorire la digestione e combattere i gonfiori addominali. Inoltre, una moderata ma quotidiana attività fisica, aiuta a mantenere i processi intestinali regolari.

    1520

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneGonfiori
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI