Alimentazione: quale bisogna seguire per proteggersi dallo smog

Alimentazione: quale bisogna seguire per proteggersi dallo smog

Il 26 febbraio si è concluso il II Congresso Nazionale della SINut, a Milano, il cui tema principale si basava sul tipo di alimentazione da assumere come protezione dallo smog

da in Alimentazione, In Evidenza, Inquinamento, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    alimentazione proteggersi smog

    Dallo smog è possibile proteggersi seguendo una determinata alimentazione. Questo è quello che è fuoriuscito, da un congresso conclusosi il 26 febbraio, a Milano. Secondo il dottor Cesare Sirtori, professore di Farmacologia Clinica dell’Università di Milano e presidente della Società italiana di Nutraceutica (SINut), esistono degli alimenti che hanno la capacità di proteggere la salute dallo smog.

    Il tema del II Congresso Nazionale della SINut, in corso a Milano (Hotel Michelangelo), che si è concluso il 26 di febbraio, è stato sul tipo di dieta da adottare per potersi proteggere dall’inquinamento atmosferico in generale. A questo congresso si sono riuniti gli specialisti del settore per discutere su quali sono i cibi da assumere.

    Infatti la SINut, racchiude la parola “nutraceutica” che si occupa degli integratori alimentari, come gli omega-3; i cibi funzionali, come l’olio extravergine d’oliva; i probiotici, come i batteri “buoni” che si trovano nel nostro intestino; e i prebiotici, che sono delle specifiche sostanze in grado di dare il via alla produzione dei probiotici.

    Da che cosa è caratterizzata quest’alimentazione, che protegge dallo smog? Ad esempio dal mais, i cui principi attivi (flavonoidi), hanno la capacità di difendere il nostro corpo da sostanze nocive, fumonisine, che derivano da funghi ambientali presenti nell’ambiente quando i livelli di umidità e di smog raggiungono percentuali elevate. Anche l’aglio, il sedano e il lupino, sono molto importanti per lo scopo, di cui parlato sopra. Senza dimenticare un ruolo principale delle vitamine e di altre sostanze, come zinco, magnesio e potassio.

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneIn EvidenzaInquinamentoNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI