Alimentazione: proprietà benefiche dei funghi

Alimentazione: proprietà benefiche dei funghi
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

alimentazione funghi

In tema di alimentazione si può affermare che i funghi hanno diverse proprietà benefiche, che possiamo sfruttare a vantaggio del nostro benessere. In effetti condurre una dieta adeguata è fondamentale per fornire al nostro organismo tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno. Vediamo come i funghi possono essere utili in questo senso.

Naturalmente è sempre bene tenere presente che i funghi possono rappresentare un rischio di intossicazione con la raccolta fai da te. Quindi è meglio non improvvisare e scegliere adeguatamente, in modo da non incorrere in possibili pericoli. D’altronde i funghi riescono a fornire al nostro corpo vitamine, sali minerali, fibre, acido folico, betacaroteni. Tutte questi elementi non fanno altro che rafforzare il nostro sistema immunitario, che potrebbe essere rinforzato anche dal formaggio. Nello specifico gli anziani e i soggetti che hanno poco selenio dovrebbero dedicarsi al consumo regolare di funghi.

Da tenere presente che i funghi sono capaci di agire come un vero e proprio antibiotico naturale e riescono a fare in modo che il livello degli anticorpi nell’organismo resti elevato. Altri benefici per la salute derivanti dal consumo dei funghi sono costituiti dalla possibilità di tenere sotto controllo il colesterolo e la pressione, per la quale un aiuto arriva anche dall’anguria.

I funghi sono utili anche per contrastare le infiammazioni e per svolgere un’adeguata azione di prevenzione nei confronti delle malattie croniche. Da non trascurare è anche il loro basso valore calorico, che rende questo alimento opportuno anche nel caso in cui stiamo seguendo una dieta ipocalorica.

347

Leggi anche:Alimentazione: succo di mirtilli rossi antibiotico naturaleAlimentazione: così riconosceremo i prodotti biologiciAlimentazione: più si fraziona il cibo più alto il rischio che vada a maleAlimentazione: le zuppe per combattere il freddo

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 23/11/2010 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Katia 24 novembre 2010 12:07

Sono medico generale e ho notato che qualche volta iu fungni aumentano il valore delle transaminasi.cosa ne pensate?l’aumento e’ momentaneo o puo’ durare nel tempo creando eventuali danni?grazie

Rispondi Segnala abuso
Seguici