Alimentazione: imputata numero uno nella formazione delle rughe

Alimentazione: imputata numero uno nella formazione delle rughe

Il modo per intervenire al meglio contro le rughe dipende quindi dalla scelta di alcuni alimenti ma soprattutto, dall’eliminazione di altri, da quando ad esempio si sa che bevande zuccherate, dolci ingurgitati con troppa frequenza, fritture etc

da in Alcool, Alimentazione, Dieta, Estetica e Trattamenti, Fumo, Rughe
Ultimo aggiornamento:

    rughe-a-tavola-così-si-caombattono

    Al fatto stanno dando ampia enfasi tutti i media nazionali e non…. Le rughe si combattono a tavola, quasi incredibile da immaginare, ma pare proprio che sia così, insomma, prima ancora di recarci dal chirurgo plastico, per migliorare l’aspetto ed allontanare la vecchiaia, dovremo alimentarci meglio.

    Il modo per intervenire al meglio contro le rughe dipende quindi dalla scelta di alcuni alimenti ma soprattutto, dall’eliminazione di altri, da quando ad esempio si sa che bevande zuccherate, dolci ingurgitati con troppa frequenza, fritture etc. sono i veri responsabili di quelle pieghe della pelle che prendono il nome di rughe e che denunciano sovente una vecchiaia anticipata.

    Il motivo alberga nella quantità di radicali liberi che si annidano al di sotto della nostra pelle e che vengono sollecitati da quei cibi ad alto contenuto di zucchero e proteine. I complessi che contengono in larga misura sostanze come zuccheri e proteine si chiamano age che aumentano a loro volta del 13% il rischio di formazione di rughe quando sono introdotti nella dieta in grandissima quantità, basta infatti una fetta di torta, aggiunta ad una bibita zuccherata, oppure 150 grammi di frittura o 250 di carne alla brace e la quantità di age è tale da sortire il triste risultato che consiste nell’aumento delle possibilità di andare incontro alle rughe e, vuoi oggi, vuoi domani, spesso non ci resta altro da fare che assistere al compimento del danno quasi sempre per colpa nostra e delle nostre abitudini alimentari errate.

    A sostenere tutto ciò uno studio del centro interuniversitario di dermatologia biologica di Firenze, presentato durante i lavori della Winter Academy Of Dermatology and Oncology; secondo tale approfondito studio effettuato su 120 persone, la dieta giusta riduce la formazione delle rughe ed induce al miglioramento di quelle già esistenti.

    Ma ai fini del contenimento delle rughe, alla dieta deve associarsi una vita quanto più sana possibile, dove sia presente il giusto esercizio fisico e al riparo dalle radiazioni ultraviolette dei raggi del sole; niente fumo e alcol.

    “La glicazione produce gli age – spiega Torello Lotti, direttore del centro universitario di Firenze e presidente della Sidemast, la società di dermatologia e malattie sessualmente trasmesse – una pericolosa unione tra zuccheri e proteine che formano in sostanza delle tossine. Ne introduciamo grandi quantità quando mangiamo cibi ricchi di zuccheri raffinati e dolcificanti, o cibi cotti ad alte temperature”.

    E quando parliamo di dieta non possiamo non considerare anche l’effetto delle alte temperature sui cibi, più scaldiamo gli alimenti più aumenta il loro contenuto in age, ecco perché le fritture, la bollitura etc., aumentano il rischio di alimentarsi con cibi capaci di indurre le rughe, così come una miniera di age sono le bibite dolci, i gelati e i dolciumi in generale. A fronte di un numero di age pari a poco più di 2.000 unità riscontrabili in una tazza di tè, ritroviamo che in una lattina di coca questa quota sale a 11 mila e che tali sostanze siano responsabili delle rughe lo scopriamo con il passare negli anni; non se ne accorgono i giovanissimi, ma basta superare la soglia dei 35 anni di età ed i giochi sono belli che fatti!

    598

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlcoolAlimentazioneDietaEstetica e TrattamentiFumoRughe
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI