NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Alimentazione e psoriasi: cibi da evitare e alimenti consigliati

Alimentazione e psoriasi: cibi da evitare e alimenti consigliati

Il rapporto tra l'alimentazione e la psoriasi è stato negli ultimi anni oggetto di numerose ricerche. Per gli esperti, infatti, l'infiammazione della pelle ha come causa principale propria una scorretta e squilibrata assunzione di alimenti. È quindi importante conoscere quali cibi sono da evitare e quali invece quelli consigliati.

da in Alimentazione, Psoriasi
Ultimo aggiornamento:

    alimentazione psoriasi

    Alimentazione e psoriasi: quali sono i cibi da evitare e gli alimenti consigliati? Alcune scuole di pensiero ritengono che non sia importante ciò che si mangia. Altre, invece, ritengono che esistano cibi che provocano una reazione nel corpo che può favorire lo sviluppo della malattia o che può aggravarla in chi già ne soffre. L’obiettivo consiste nell’impostare un’alimentazione che sia in grado di rendere più lievi i sintomi della psoriasi. Per fare questo si deve tenere conto anche del fatto che ogni paziente può avere delle reazioni diverse in base alle sostanze che introduce nell’organismo con l’alimentazione. È fondamentale, quindi, ascoltare con attenzione le esigenze del corpo e imparare a capire quali cibi consumare e quali evitare.

    La psoriasi può dipendere da diverse cause di natura sia genetica che ambientale. Non esiste quindi un singolo fattore di per sé responsabile dell’insorgenza della patologia, ma è necessario tenere conto dei diversi aspetti che, in maniera variabile da individuo a individuo, concorrono a determinare questa complessa patologia. La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, non infettiva né contagiosa, solitamente di carattere cronico e recidivante. Anche se il disturbo può comparire in qualsiasi zona del corpo, in genere si localizza in corrispondenza di gomiti, ginocchia, cuoio capelluto e parte lombare della schiena, oltre che ai palmi delle mani, alle piante dei piedi ed in regione genitale. Un disturbo particolarmente diffuso è la psoriasi alle unghie, che può colpire mani e piedi. Le cause alla base della psoriasi non sono ancora state scientificamente dimostrate, ma da tempo si ritiene che una scorretta alimentazione è in grado di indurre peggioramenti significativi del quadro clinico della patologia.

    Tenendo conto del fatto che ogni individuo può manifestare una certa ipersensibilità ad un alimento piuttosto che ad un altro, è opportuno, in generale, individuare cosa bisogna mangiare per contrastare la psoriasi. Nel 1957 il naturopata americano James D’Adamo, studiò per la prima volta la correlazione tra alimentazione e sistema immunitario. In Italia, il principio è diventato popolare grazie alla dieta Mozzi, potenzialmente utile anche per la psoriasi, perchè basata sul gruppo sanguigno di ciascun singolo individuo. Tuttavia, la dieta del gruppo sanguigno non presenta basi ancora scientificamente certe e viene, per questo, ancora definita come una semplice teoria.
    Per prevenire e contrastare la psoriasi, è importante seguire una dieta sana, costituita da una buona percentuale d’acqua giornaliera, dal consumo di legumi e cereali integrali per assimilare le fibre fondamentali all’organismo. Inoltre, nell’alimentazione quotidiana è necessario inserire anche i fermenti lattici, come quelli dello yogurt, che non accentuano lo stato infiammatorio della malattia, in quanto neutri. Sono poi importanti:

    Il pesce rientra tra gli alimenti consigliati in caso di psoriasi, per il suo alto contenuto di omega 3 e di acidi grassi non saturi. Si tratta di sostanze che svolgono un’azione positiva nel nostro organismo nella prevenzione dell’aterosclerosi.

    Inoltre, sono adatte a contrastare l’infiammazione in caso di psoriasi e di malattie reumatiche, perché sono gli antagonisti dell’acido arachidonico, un elemento dal ruolo importante nella formazione del processo di infiammazione.

    Consigliate anche le verdure in caso di psoriasi. In particolare si dovrebbero mangiare quelle amare, come: il radicchio, la cicoria, la barbabietola e le bietole. Un ruolo importante, inoltre, può essere svolto anche dagli ortaggi che contengono betacarotene, come le carote e i pomodori.

    I cereali integrali in chicco sono fondamentali per la psoriasi perchè rappresentano una preziosa fonte di fibra e micronutrienti, come antiossidanti, vitamine e minerali. Sono inoltre una buona fonte di acidi grassi polinsaturi. I micronutrienti dei cereali integrali migliorano le difese immunitarie e riducono i processi infiammatori, contribuendo a sfiammare la pelle dalla psoriasi.

    La frutta fresca di stagione può essere un ottimo alleato della psoriasi perchè contiene molte sostanze fondamentali per l’organismo, per esempio l’acido folico, gli antiossidanti, le fibre, il potassio, le vitamine A e C e il licopene. La frutta è un alimento a reazione alcalina, quindi ottimale contro la psoriasi perchè contrasta l’eccesso di acidità.

    I legumi sono ottimi per chi soffre di psoriasi perchè consentono un equilibrato apporto nutrizionale e sono ricchi di fibre, quindi indispensabili per favorire la digestione e purificare il fegato.

    Chi soffre di psoriasi dovrebbe seguire una dieta ipocalorica, che non preveda il consumo di alcolici. Queste bevande possono peggiorare i sintomi della psoriasi e possono interagire negativamente con alcuni farmaci che vengono utilizzati per curare la psoriasi. È importante ridurre l’assunzione di cibi acidi, come il caffè e il cioccolato, per il loro ruolo infiammatorio, ed evitare gli alimenti che contengono acido arachidonico. In particolare si tratta di salumi e di carne rossa, ma anche del burro, delle uova e della panna.

    Cibi consigliatiCibi da evitare
    Yogurt biancoInsaccati
    Pesce azzurroFritture
    Carne magraFormaggi stagionati
    Pasta e riso integraliLatte e derivati
    Frutta fresca di stagioneSale
    Biscotti secchiZucchero
    BresaolaFormaggi stagionati
    Olio extravergine di olivaSpezie
    Noci e mandorleAceto
    Olio di merluzzoUova
    LegumiAlcolici
    LatteCarne rossa

    La psoriasi e la celiachia hanno delle caratteristiche in comune sia perché si associano a patologie autoimmuni, sia perché entrambe non riconoscono un’unica causa, mostrando d’insorgere quando a una predisposizione genetica va ad aggiungersi uno o più fattori scatenanti. Uno studio italiano svolto all’Eurospital di Trieste ha mostrato un alta percentuale di pazienti celiaci in chi soffriva già di psoriasi. Inoltre, è stato dimostrato che dopo sei mesi di dieta priva di glutine, si è rilevato un netto miglioramento delle lesioni cutanee nei soggetti con l’allergia al glutine. Pertanto, riducendo il glutine, e tutti i farinacei, l’organismo ha smesso di essere sottoposto allo stress, una delle possibili cause principali della psoriasi.

    1129

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazionePsoriasi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI