Alimentazione: consigli per una cottura del pesce sicura

Alimentazione: consigli per una cottura del pesce sicura

Per riuscire ad evitare problemi di salute legati alla contaminazione del pesce da parte dei parassiti, si dovrebbe mettere in atto una cottura a vapore con una temperatura di almeno 65°C

da in Alimentazione, Allergie alimentari, Apparato gastrointestinale, Mangiar Sano, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    alimentazione cottura pesce sicura

    In tema di alimentazione non possiamo prescindere da alcuni consigli utili per una cottura del pesce sicura, che allontani il rischio di contaminazioni con conseguenze sulla nostra salute. Naturalmente gli esperti raccomandano di evitare il consumo di pesce crudo, visto che la cottura è essenziale per liberarsi dai parassiti, che potrebbero attaccare l’apparato gastrointestinale.

    Ma la cottura è sempre sicura? Per rispondere a questa domanda dobbiamo prendere in considerazione i differenti modi di cucinare il pesce. In particolare gli esperti fanno notare che c’è uno specifico parassita dal nome Anisakis, in grado di causare diarrea, vomito e dolori addominali. Il rischio si può eliminare con una cottura a vapore in grado di raggiungere una temperatura di 65°C. Non basta marinare il pesce nel succo di limone e nell’aceto, perché in questo modo lo rendiamo solo più gustoso e non evitiamo eventuali pericoli.

    Questi ultimi non sono affatto da trascurare visto che per esempio lo stesso Anisakis può provocare anche delle reazioni allergiche.

    A questo proposito Lorenzo Polimeno, ricercatore dell’Università di Bari, spiega:

    Un problema più frequente di quanto si pensi come ha dimostrato uno studio del nostro centro, pubblicato da “Foodborne Pathogens and Disease”, in cui abbiamo visto che, su 170 soggetti con allergia agli alimenti, oltre il 50% era allergico all’Ani s1, uno dei più significativi allergeni dell’Anisakis. Quasi tutti non erano a conoscenza di questa allergia, pur riferendo manifestazioni cliniche di natura allergica fino ad allora inspiegabili.

    Il pesce fa bene alla salute e garantisce la protezione del cuore, insieme al vino. Quindi non possiamo toglierlo dalla nostra dieta. Anzi uno studio ha dimostrato che occorre inserire più pesce nell’alimentazione delle donne in gravidanza. L’importante è cuocerlo in maniera adeguata.

    379

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAllergie alimentariApparato gastrointestinaleMangiar SanoPrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI