Alimentazione: broccoli e banane amici dell’intestino

Alimentazione: broccoli e banane amici dell’intestino

L'alimentazione gioca un ruolo importante per la salute dell'organismo: ora broccoli e banane sembrano essere alleati contro il morbo di Crohn, una seria infiammazione cronica dell'intestino

da in Alimentazione, Infezioni, Intestino, Malattie, Morbo di Crohn, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    Banane contro il morbo di Crohn

    La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria cronica intestinale le cui cause non sono ben note, ma tra i fattori di rischio presi in considerazione spiccano le infezioni intestinali croniche, virali e batteriche. Uno studio inglese ha ora scoperto due alleati per proteggere l’intestino dei malati proprio da tali infezioni: i broccoli e le banane.

    I ricercatori dell’Università di Liverpool, infatti, hanno testato in laboratorio, sulle cellule prelevate da campioni di malati di morbo di Crohn, il potenziale effettivo protettivo dalle infezioni gastroenteriche di molteplici frutti e ortaggi, scoprendo il ruolo positivo proprio dei broccoli e della piantaggine, una parente stretta della banana.

    Gli ortaggi sono stati bolliti nell’acqua fino a ottenere un estratto di fibra solubile il cui effetto è stato testato sulle cellule, per vedere la capacità di questa fibra solubile di bloccare il passaggio nell’intestino degli agenti patogeni, in particolare il famoso batterio Escherichia coli. “Lo studio è interessante perché mostra per la prima volta che la fibra solubile può impedire ai batteri di penetrare nell’intestino. La banana e il broccolo, rispettivamente, bloccano la trasmissione dell’Escherichia Coli del 45 e dell’82%” ha dichiarato il principale autore dello studio, Jonathan Rhodes.

    I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica “Gut”, ma ora gli studi proseguiranno con test degli estratti di broccoli e banana direttamente sui pazienti, per valutare se il ruolo protettivo dell’alimentazione non si esaurisce solo in laboratorio. Le speranze sono buone: del resto il morbo di Crohn è poco presente in Paesi come l’India e l’America centrale, dove la piantaggine è diffusissima.

    341

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneInfezioniIntestinoMalattieMorbo di CrohnNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI