NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Alimentazione: aumento dei prezzi al consumo

Alimentazione: aumento dei prezzi al consumo

Se da un lato la crisi economica porterà a fare in modo che si mangi meno, a vantaggio delle persone che sono sottoposte a dieta per motivi di salute, dall'altra non va dimenticato che alcune categorie di persone come i bambini e gli anziani non devono e non possono modificare la loro dieta in dipendenza delle oscillazioni di prezzo del prodotto

da in Alimentazione, Benessere, Vitamine
Ultimo aggiornamento:

    Crisi Economica

    La crisi economica rischia di causare dei gravi problemi alla salute di chi per arrivare a fine mese è costretto a dover tagliare dalla lista della spesa gli alimenti che, pur salutari, costano troppo e non sono più alla portata del portafoglio. Questo grave problema è ancora più sentito da chi per motivi di salute si deve sottoporre a particolari restrizioni alimentari.

    Secondo le stime fatte dalla Coldiretti la crescita dei prezzi in negozio di alimentari e di bevande è stata più del doppio rispetto all’inflazione, di conseguenza, nonostante il costo di produzione sia in negativo non si dice lo stesso del prezzo in uscita del prodotto finito.

    Il record spetta ai cereali, che hanno una differenza di prezzo più alta rispetto agli altri generi alimentari di prima necessità, aumenta la pasta, un genere di consumo altissimo in Italia e anche il pane.

    I cereali e i farinacei non sono alimenti che hanno dei sostituti migliori ai fini di una corretta e sana alimentazione. Eccetto nei casi in cui il regime alimentare dietetico lo impedisca sono infatti dei cibi da consumare quotidianamente per mantenere in buona salute l’organismo.

    Se da un lato la crisi economica porterà a fare in modo che si mangi meno, a vantaggio delle persone che sono sottoposte a dieta per motivi di salute, dall’altra non va dimenticato che alcune categorie di persone come i bambini e gli anziani non devono e non possono modificare la loro dieta in dipendenza delle oscillazioni di prezzo del prodotto.

    Gli altri alimenti che sono in crisi sono i latticini, i derivati dell’allevamento delle carni e del pollame e in genere le produzioni agricole, tra cui anche la frutta e la verdura.

    A conti fatti quello che rimane a prezzo garantito non è certo il cibo migliore.

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBenessereVitamine
    PIÙ POPOLARI