Alimentazione: arance contro l’invecchiamento

Le arance sono molto utili contro l’invecchiamento, perché proteggono l’organismo da alcune malattie, riducono la pressione e migliorano la funzionalità dell’endotelio

da , il

    arance

    Nella nostra alimentazione le arance sono importanti contro l’invecchiamento. Ad affermarlo è stata una ricerca svolta dagli studiosi dell’Istituto nazionale di ricerca agronomica, che hanno rivolto la loro attenzione in particolare sui flavonoidi contenuti nelle arance, i quali svolgono un ruolo di primo piano nella protezione dell’organismo da alcune malattie.

    Assieme ai broccoli, gli agrumi introdotti nella dieta sono importanti per la prevenzione dei tumori. I ricercatori hanno fatto bere per un determinato periodo di tempo ad alcuni soggetti del succo d’arancia o una bevanda che presentava le stesse caratteristiche del succo d’arancia in termini di zuccheri e calorie, aggiungendo l’esperidina, un flavonoide che si trova di solito quasi soltanto negli agrumi. Altri volontari hanno bevuto solo un placebo. I risultati, osservati dopo qualche settimana, hanno messo in evidenza che il succo d’arancia e la bevanda con esperidina determinavano una riduzione della pressione minima e miglioravano la funzionalità dell’endotelio.

    In sostanza vari sono i benefici che le arance sono in grado apportare alla salute. Con le arance rosse si può anche seguire una dieta per dimagrire. Tra l’altro gli esperti assicurano che è falso pensare che le arance mangiate la sera interferiscano con il processo di digestione. In ogni caso non si deve dimenticare che sarebbe meglio evitare in certi casi il succo d’arancia, che ha un carattere prettamente acido.

    Quest’ultimo può provocare un bruciore dietro lo sterno a chi soffre di reflusso gastroesofageo, soprattutto nel caso in cui il succo d’arancia venga bevuto prima di dormire. Sarebbe meglio ricorrere al frutto, che sazia e ha molte fibre, con il vantaggio di fornire meno zuccheri rispetto al succo.