Alghe agar: proprietà e benefici

Le alghe agar vengono utilizzate in cucina per le loro proprietà gelificanti

da , il

    Gelidium corneum 01

    Cose sono le alghe agar? Quali sono le proprietà e i benefici? L’alga agar è un ingrediente utilizzato in cucina come sostituto della colla di pesce. Conosciuto anche con nome giapponese di Kanten, l’Agar Agar proviene dalla Gracilaria (specie Gelidium), vegetale luminoso del Mar Rosso avente come nome botanico purpurascens Gleidium. Quest’alga è un gelificante 100% naturale che si può acquistare in bustine o in polvere, oppure a scaglie, in fiocchi e in fili. L’agar è un addensante naturale ricavato dalle alghe rosse che viene utilizzata nelle preparazioni di gelatine perché il suo sapore non altera il gusto delle pietanze. Particolarmente adatto per chi è a dieta, quest’alga non fa ingrassare perché contiene pochissime calorie e ha un effetto saziante.

    Proprietà e benefici

    Gli elementi contenuti in questa tipologia di alghe stimolano l’organismo. Infatti, a questo gelificante si attribuiscono proprietà lassative e depurative, tanto che in Giappone viene utilizzato per trattare la stitichezza e il diabete, malattia in aumento anche in Europa negli ultimi 30 anni. L’agar contiene calcio e minerali e numerose vitamine. Inoltre, è privo di glutine e, pertanto, può essere utilizzato anche dai celiaci. In odontoiatria, quest’alga è utilizzata per fare impronte dentali. Nei processi produttivi, invece, viene utilizzata anche come ingrediente in emulsioni, sospensioni, gel e supposte. La presenza di acidi grassi fa sì che le alghe svolgano anche una funzione antinfiammatoria e, grazie allo iodio che stimola l’attività della tiroide, si possono anche considerare un alimento dimagrante, utile a combattere l’obesità. Inoltre, aiutano l’organismo ad attivare le difese immunitarie e hanno anche la funzione di rafforzare ossa, unghie e capelli.

    Utilizzo alimentare

    Questo ingrediente può essere utilizzato per molte preparazioni, sia dolci che salate. Per produrre la gelatina si devono diluire 2 cucchiai di polvere di agar in 1 litro di acqua o succo di frutta. Successivamente, il composto deve essere cotto per 5 minuti, lasciato raffreddare, versato in uno stampo e messo in frigo fino a quando il prodotto non si è solidificato. L’Agar è un polisaccaride che si trova nelle pareti cellulari di alcune alghe rosse e ha la particolarità che i suoi monomeri contengono galattosio solfato (una sostanza solidificante). Pertanto, tutti i gel derivati dall’Agar diventeranno gelatina qualora si raggiungano determinate temperature e, una volta raggiunta questa stabilità, il gel non si scioglierà sotto gli 85 gradi. Con l’agar, dunque, si possono preparare le gelatine delle crostate, budini, marmellate oppure quelle utilizzate nelle pietanze da servire come antipasti o come secondo piatto.