Alga spirulina: proprietà benefiche, posologia e controindicazioni

L’alga spirulina ha molte proprietà benefiche: stimola le difese immunitarie, aiuta a controllare il peso corporeo e a dimagrire, stimola la sintesi dell’emoglobina. La posologia va dai 3 ai 4,5 grammi al giorno. Bisogna però fare attenzione alle controindicazioni.

da , il

    L’alga spirulina ha molte proprietà benefiche. Oltre a stimolare le difese immunitarie dell’organismo, è importante per mantenere sotto controllo il peso corporeo e quindi per dimagrire; favorisce la sintesi dell’emoglobina e riesce mettere in atto una funzione antinfiammatoria, anticoagulante e disintossicante. La posologia, prendendo in considerazione le compresse, va dai 3 ai 4,5 grammi al giorno. Non bisogna comunque esagerare, perché ci sono specifiche controindicazioni, specialmente per chi soffre di ipotiroidismo e di malattie autoimmuni. Gli effetti collaterali più comuni sono costituiti da febbre, nausea e stitichezza.

    Le proprietà benefiche

    Le proprietà benefiche dell’alga spirulina sono varie. Fra i suoi benefici bisogna ricordare che quest’alga si rivela un integratore completo, molto utile per chi segue una dieta e vuole mantenere sotto controllo il peso corporeo. Infatti, anche se ha poche calorie, riesce a garantire un ottimo apporto di proteine e vitamine. Proprio per questo è ideale per mantenere l’equilibrio nutritivo, evitando di incorrere nella debolezza. Attraverso il suo contenuto di fenilalanina riesce a ridurre la fame. Le donne in gravidanza la possono usare per compensare le carenze nutrizionali dovute allo stato di gestazione. Per gli stessi motivi, su parere medico, l’alga spirulina è consigliata anche durante l’allattamento.

    Le altre qualità

    E’ ricca di antiossidanti e proprio per questo riesce a contrastare l’attività dei radicali liberi, svolgendo un’azione di prevenzione nei confronti dell’invecchiamento cellulare. In questo senso va bene per la prevenzione dell’arteriosclerosi. Inoltre contribuisce notevolmente ad incrementare le difese immunitarie dell’organismo. Svolge anche un’azione anticoagulante e vasodilatatrice. Tutto merito degli omega 3, i quali favoriscono la fluidità del sangue ed evitano la formazione di coaguli e di trigliceridi. I pigmenti vegetali di cui abbonda, mettono in atto un processo di depurazione e di detossificazione. A questo proposito riesce anche ad assicurare un’adeguata pulizia dell’apparato digerente, riducendo il rischio di infezioni e aiutando a combattere la sindrome del colon irritabile. Presenta un alto contenuto di ferro, che si rivela importante nella sintesi dell’emoglobina e quindi nella prevenzione di tutte le forme dell’anemia.

    La posologia

    La composizione dell’alga spirulina comprende proteine, che costituiscono la parte più ingente (65%), carboidrati (circa il 18%), pigmenti vegetali (circa l’11%), lipidi, vitamine e minerali. E’ bene provvedere ad una assunzione graduale dell’alga spirulina, cominciando con una dose minima, per poi aumentarla. L’ideale sarebbe assumerla a cicli di tre o quattro mesi, alternando due o tre mesi di pausa. In effetti, il suo uso non dovrebbe essere prolungato nel tempo, in quanto può portare ad un affaticamento del fegato e dei reni. Se prendiamo quest’alga in compresse (esistono confezioni da 180 al costo di 27 euro), bisognerebbe consumarne una quantità che va dai 3 ai 4,5 grammi al giorno. Tuttavia si può trovare anche in polvere, in un barattolo da 200 grammi, il cui prezzo può variare dai 20 agli 80 euro. E’ disponibile anche in gocce (flacone da 30 ml al costo di 22 euro), in capsule (150 a 12 euro) e in tavolette (100 a 23 euro).

    Le controindicazioni

    In termini di controindicazioni dell’alga spirulina si può parlare di effetti collaterali costituiti da vomito, nausea, stitichezza e febbre. Tuttavia si può incorrere in questi sintomi, se si esagera e si fa un uso sbagliato dell’alga. Consumata nelle giuste dosi non provoca problemi. Deve prestare particolare attenzione anche chi soffre di malattie autoimmuni. In queste patologie di solito si verifica una scorretta funzionalità delle cellule del sistema immunitario. Visto che l’alga aumenta la produzione di queste cellule, è meglio moderarne l’assunzione.