Alcol: l’abuso è più pericoloso per la donna che per l’uomo

Tutt'altro che trascurabili i rischi dell'alcol ed oggi una ricerca punta il dito anche sul rischio cardiaco che la donna corre per abuso di alcol per nulla indifferente

da , il

    Alcol

    Come in tutte le cose, una giusta quantità di alcol sia nell’uomo che nella donna induce protezione dei vasi cardiaci, l’abuso invece causa disastri a livello del cuore con rischio di infarto ma anche d’insorgenza di ictus e della temuta fibrillazione atriale un rischio questo che sembrava legato solo al sesso maschile soprattutto quando eccedeva con vino e superalcolici ma che adesso comincia a serpeggiare fra i fattori di rischio anche delle donne che, sottoposte agli stessi stravizi del “sesso forte”, finiscono col subire gli stessi problemi al cuore soprattutto per quest’ultima patologia, come accade all’uomo.

    La fibrillazione atriale

    La fibrillazione atriale è un’aritmia che si genera a livello degli atri a causa dei tanti focolai cosiddetti ectopici, ovvero fuori dal normale centro da dove viene generato il battito cardiaco e che produce per questo pulsazioni irregolari normalmente più veloci di una normale frequenza cardiaca. Il rischio della fibrillazione atriale è quello di incorrere in pericolosissimi emboli che si generano a livello cardiaco e che migrando nell’organismo rischiano di invadere il passaggio del sangue soprattutto laddove il lume del vaso è più piccolo e, laddove ostruiscono il passaggio provocano danni gravissimi persino la morte. C’è da dire che questa è la conseguenza estrema, visto che oggi si riesce a tenere a bada la fibrillazione atriale con i farmaci prescritti.

    Da uno studio effettuato su un numero cospicuo di donne sane dai 45 anni in su che si sono volontariamente sottoposte a delle prove si sarebbe dimostrato che per le donne che assumevano due bevande alcoliche al giorno il rischio di insorgenza della fibrillazione atriale risultava di più di una volta e mezza rispetto a chi non beveva per nulla, per coloro che assumevano alcolici al di sotto di questa soglia il rischio tendeva quasi ad azzerarsi.

    Ciò che potrebbe sorprendere ma fino ad un certo punto è che la soglia di rischio della donna rispetto all’uomo di andare incontro a fibrillazione atriale è più bassa, il che significa che la donna corre più rischio dell’uomo anche a parità di alcol ingerito. Il motivo secondo il quale l’alcol genera questi problemi cardiaci non sono noti ma oggi sarebbero quanto mai certi.