Alcol, giovani e musica rap: mix pericoloso

Alcol, giovani e musica rap: mix pericoloso

Messaggi negativi ed esempi altrettanto deleteri nascosti tra una nota e l’altra delle canzoni di oggi aumenterebbero il rischio per i giovani di consumo precoce di alcol

da in Adolescenti, Alcool, Giovani, News Salute, Prevenzione
Ultimo aggiornamento:

    Musica rap, giovani e alcol

    Un vero e proprio mix esplosivo, fatto di messaggi negativi e di inviti all’esagerazione altrettanto deleteri: ecco la fotografia scattata dai ricercatori della musica rap e R&B, che tra note e ritornelli sembra essere infarcita di contenuti “vietati ai minori”, tra lusso sfrenato, sesso disinibito e fiumi di alcolici.

    E’ proprio il rischio alcol a salire a suon di musica rap e R&B dai contenuti “spinti”, secondo un gruppo di ricercatori statunitensi, dell’Università di Pittsburgh, in Pennsylvania, che hanno esaminato attentamente contenuti e messaggi, più o meno espliciti, di ben 793 canzoni, tra il 2005 e il 2007.

    Piccoli e grandi icone del panorama musicale mondiale che, idolatrate da giovani e giovanissimi, rischiano di lanciare messaggi negativi e, soprattutto, di proporre modelli ed esempi di condotte pericolose da imitare. Secondo i ricercatori a stelle e strisce, questi modelli non proprio virtuosi, attraverso le melodie e, soprattutto, i testi delle loro canzoni, potrebbero rischiare di indurre i giovani fan a consumare bevande alcoliche prima del previsto.

    Dalla sperimentazione Usa, pubblicata sulle pagine della rivista Addiction, l’alcol e le bevande alcoliche nei testi della maggior parte dei brani musicali rap e R&B hanno una connotazione decisamente positiva.

    In particolare, l’uso di alcolici, per il 63,4% dei casi, era associato con la ricchezza, per il 58,5% con il sesso, per il 51,2% con oggetti di lusso, per il 48,8% con le feste e per il 39% con le macchine.

    Pubblicità anti-progresso, quanto indiretta e pericolosa quella garantita agli alcolici da molte canzoni moderne, almeno stando alle dichiarazioni degli esperti d’oltreoceano che invitano alla riflessione e alla prudenza.

    333

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiAlcoolGiovaniNews SalutePrevenzione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI