Alcol e obesità: fegato dei giovani italiani a rischio

Alcol e obesità: fegato dei giovani italiani a rischio

Il fegato dei giovani e dei giovanissimi del Bel Paese corre seri pericoli: tutta colpa, soprattutto, di alcol e obesità, due fattori di rischio sempre più diffusi e dai contorni preoccupanti

da in Alcool, Bambini, Fegato, Malattie, News Salute, Obesità
Ultimo aggiornamento:

    Alcol e sovrappeso nei giovani, fegato a rischio

    E’ allarme obesità e alcol per i giovani e giovanissimi italiani, che rischiano di rimetterci seriamente la salute e, in particolare, il fegato. Gli esperti parlano di vera e propria emergenza fegato per le fasce più giovani della popolazione del Bel Paese. La colpa? Soprattutto degli stili di vita scorretti, e delle abitudini decisamente deleterie, come l’abuso di alcol, l’alimentazione scorretta, la sedentarietà, il sovrappeso e l’obesità.

    Il fegato dei giovani connazionali è in pericolo e i principali responsabili di questo rischio preoccupante sono l’alcol e l’obesità, come ricorda anche l’esperto, Valerio Nobili, responsabile dell’Unità operativa di Epatologia e del Laboratorio di ricerca sulle malattie del fegato dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. “La colpa è di due nemici, obesità e alcol. E a farne le spese sono gli ‘under 18′: gli ultimi dati ci dicono che un milione e duecentomila bambini con fegato grasso avrebbero bisogno di cure. A questi si sommano i danni da alcol, acuti o cronici, testimoniati dai casi sempre più frequenti di adolescenti finiti in pronto soccorso. Possiamo calcolare che 2-3 milioni di giovanissimi abbiano problemi al fegato”.

    Gli esperti esprimono preoccupazione e la cronaca va nella stessa poco confortante direzione. Proprio nella struttura sanitaria romana, il Bambino Gesù, nei giorni scorsi è stata ricoverata d’urgenza un’adolescente di soli quindici anni, in coma etilico dopo una serata di eccessi con gli amici.

    “Un episodio acuto le cui conseguenze andranno valutate a lungo termine. Il problema è che noi, per colpa di obesità e binge drinking fra i giovanissimi, in un prossimo futuro affronteremo un altissimo numero di epatopatie. La stessa cirrosi epatica, che in passato affrontavamo su pazienti di 50-70 anni, ora in un numero significativo di persone si manifesta a 25-30 anni. Insomma, il fegato non ce la fa e rischia di collassare a 30 anni” ha osservato il professor Nobili.

    407

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlcoolBambiniFegatoMalattieNews SaluteObesità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI