Alcol e giovani: una campagna di sensibilizzazione

Alcol e giovani: una campagna di sensibilizzazione

La birra e' un alimento sano, che bevuto con la giusta moderazione fa bene alla salute: i giovani a volte, per colpa dell'euforia, ne bevono troppa e rischiano la vita in automobile, al lavoro e nelle situazioni critiche; "Diglielo tu!" e' una campagna che aiuta i giovani a bere con prudenza

da in Alcool, Alimentazione, Giovani, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Birra

    I giovani e la birra hanno uno stretto rapporto, la birra e’ per loro una inseparabile compagna delle serate in amicizia e anche una bibita alcolica che disseta, piace e ubriaca piano piano. Ma bisogna bere responsabile: “Diglielo tu!” recita cosi’ la nuova campagna per i giovani e le serate in discoteca.

    Le aziende che producono la birra sono le prime che si sono rese disponibili, grazie ad AssoBirra, a rappresentare i loro giovani, proponendo il vademecum del birraiolo con coscienza del consumo e dell’amante della birra, anche se giovane in eta’. Il libretto serve a tante cose, intanto forma una coscienza della cultura della birra, che non tutti i giovani hanno, e poi spiega come bere senza rischiare la pelle.

    Moderazione e cautela, sono le parole d’ordine della campagna, che non vuole proibire nulla ma solo aiutare a fare le cose per bene. Per questo scopo e’ nato il sito www.beviresponsabile.it, che parla dei giovani e della loro vita tra locali, cinema, discoteche e bar.

    Quando e’ meglio evitare di bere?
    Di sicuro alla guida, ma anche se si lavora, oppure quando si aspetta un bambino: regole semplici, chiare, che tutti i giovani possono recepire e mettere in pratica senza rinunciare a niente.

    La campagna e’ promossa da Radio 105, e per 3 settimane, dal 28 Aprile al 18 Maggio, chiamando al numero 02. 627.105 potrete lasciare un messaggio sul tema in segreteria telefonica, e gli amici di Radio 105, oltre che mettere in onda i messaggi, li pubblicheranno sul sito, dove poi si potra’ andare a cercare il messaggio del vostro migliore amico, per sentire che cosa vi invita a fare.

    La campagna e’ stata concepita per un target giovanile, ma oltre che per i giovani il messaggio e’ valido per tutti, dal momento che la birra non chiede il Passaporto prima di decidere chi ubriacare.

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlcoolAlimentazioneGiovaniSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI