Alcol e giovani: si chiedono maggiori informazioni sulla bevanda Red Bull

Alcol e giovani: si chiedono maggiori informazioni sulla bevanda Red Bull
  • Commenti (2)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Ubriachi

In Francia ed in Olanda la bevanda “che ti mette le ali”, Red Bull, è stata bandita dal commercio in Italia no, eppure, secondo gli studi effettuati, tale bevanda, che è un mix di alcol e bibita energetica, potrebbe essere pericolosa, il motivo è dato dal fatto che contiene un contenuto elevato di caffeina, insieme al glucuronolattone e taurina e, secondo quanto ha richiesto l’Associazione dei Consumatori, Codici all’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) le informazioni che riceverebbe il consumatore, soprattutto giovane, non sono tali da tutelarlo adeguatamente.

“L’ipotesi è che l’alto tasso di caffeina contenute – commenta la responsabile del settore Agroalimentare dell’associazione, Valentina Coppola – danno all’individuo, sotto effetto di alcol, una falsa sensazione di sobrietà che può condurlo a compiere azioni impegnative, senza rendersi conto che le proprie capacità di reazione e valutazione sono alterate, come guidare l’automobile”.

“Riteniamo che sia indispensabile – commenta il segretario Nazionale del CODICI, Ivano Giacomelli- non solo apportare i dovuti controlli, ma che i produttori, qualora i rischi fossero accertati scientificamente, segnalassero attraverso le etichette gli effetti derivati dalla miscela delle bibite all’alcol e altri possibili pericoli derivati dal suo consumo. Ricordando che Red Bull e vodka è un usanza comune dei giovani contemporanei che frequentano le discoteche”.

Dunque, stante le analisi effettuate all’estero, l’importante Associazione dei Consumatori chiede alle Autorità competenti di accertare e stabilire l’esatto contenuto di alcol della bevanda e, soprattutto indicandolo nell’etichetta e, per di più, cosa che fin’ora non è mai stata fatta, avvertendo i consumatori dei rischi che corrono assumendo la bibita,se non debitamente informati.

301

Leggi anche:Alcol e giovani: aumenta il rischio di comportamenti criminaliAlcol, giovani e musica rap: mix pericolosoAlcol e giovani: Milano, sport anti-sballo, maratona notturnaAlcol: allarme "binge drinking” tra giovani e giovanissimi

Fonte | Help Consumatori

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 13/05/2008 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Vale 21 maggio 2008 03:23

I due ingredienti che rendono Red Bull un energy drink molto potente sono la caffeina e la taurina.
La caffeina è quell’elemento che è in grando (come caffè,coca cola e cioccolata) di aumentare l’eccitazione all’interno del nostro organismo. Recenti studi hanno dimostrato che una persona normale è in grado di tollerare bene 6/7 caffè al giorno e…udite udite…si è confermato che la caffeina è deleteria solo se associata a inibitori della pressione (come ad esempio le sigarette).
La caffeina ha una funzione importante sia a livello pratico, perchè ci permette di ottimizzare il tempo e di essere più lucidi durante la giornata, sia a livello “fisico” visto che tende a contrastare alcuni problemi quali pressione bassa.
Molte persone sono convinte che questo sia l’ingrediente base della Red Bull….beh sbagliate!
Il trucco è tutto nella Taurina, aminoacido scoperto nell’800 che può essere assunto solo esclusivamente da fonti animali (quindi per un vegetariano la Red Bull può anche essere giudicato un integratore).
La taurina, è dimostrato da esperimenti effettuati su atleti, è in grado di aumentare il pompagio di sangue al cuore del 21% garantendo prestazioni migliori. Inoltre è fondamentale perchè pulisce le arterie dal colesterolo, la taurina viene definito anche detergente da colesterolo.
Oltre a questi due ingredienti principali troviamo un serie infinite di vitamine.
Effetti collaterali:
qui nascono i problemi!
Ritengo che, come per il caffè, il vero problema non stia nel consumo ma nell’abuso!
Molti individui, chi per moda, chi per necessità lavorative (penso agli autisti che devono restare lucidi per ore ed ore) tendono ad ingerire quotidianamente litri di Red Bull con effetti spiacevoli e, a tratti pericolosi. Nervosismo, ipertensione,pressione alle stelle…insonnia…..

Considerazioni personali:
ritengo che Red Bull, come ogni eccitante legale sia un grande aiuto, soprattutto in virtù del fatto che viviamo in una società che non ci permette di sprecare tempo.
Ritengo che l’abuso di questi prodotti rifletta solo la stupidità dei consumatori e non la pericolosità del prodotto.
Per chi contesta la Red Bull ricordo che il caffè espresso, oltre a non avere effetti digestivi (anche se molti lo pensano…), può essere causa degli stessi identici effetti collaterali di questa bevanda. Con la differenza che nel caffè manca la taurina, che come sopra spiegato ha effetti benefici se assunta con moderazione.
Quindi consiglio questo prodotto a tutti, purchè ne abbiate bisogno e purchè non vi facciate prendere la mano!!!!!

Rispondi Segnala abuso
Franco 28 agosto 2008 14:32

Io ne faccio uso spesso per lavoro, sono uno di quei fantomatici autisti!
Però non mi ha mai dato problemi e penso che mai me li darà.
L’unico problema che può dare redbull è quando si miscela con alcolici, ma perchè ci si ubriaca!!!
E’ logico che se bevo una vodka con redbull posso stare male!
E poi, nessuno dice che bisogna mixare le due cose!!
E se si beve il jackdaniels e la coca???o il piu classico cuba libre??
Non credo proprio a queste cose.
ciao

Rispondi Segnala abuso
Seguici