Albicocche: proprietà e benefici

Albicocche: proprietà e benefici
da in Frutta, Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 02/09/2015 10:59

    Albicocche

    Le proprietà e i benefici delle albicocche sono molteplici: questo prezioso frutto è, infatti, ricco di proprietà terapeutiche e nutritive eccellenti per la salute dell’organismo. Le albicocche – il cui nome scientifico è Prunus Armeniaca – sono conosciute sin da tempi antichi: erano, infatti, già conosciute nel 3000 a.C. in Cina – Paese dal quale provengono – dove le donne cinesi le mangiavano per favorire la fertilità. Nel Mediterraneo, giunsero, invece, per merito degli Arabi, sebbene Alessandro Magno le scoprì in Armenia. Scopriamo di più su questo prezioso frutto ricco di proprietà benefiche per la salute dell’organismo.

    Spossatezza

    Le albicocche sono ricche di acqua – ne contengono circa l’85% – proteine, fibre, sali minerali – tra cui calcio, sodio, potassio, fosforo e ferrovitamine, tra cui la C, la A e PP: proprio per merito del contenuto di queste preziose sostanze nutritive, le albicocche combattono anemia e spossatezza.

    Dimagrire

    Le albicocche hanno un apporto calorico molto basso: si parla, infatti, di circa 28 calorie per 100 grammi di polpa di albicocca; particolarità che le rende adatte per le diete e per chi deve perdere peso o restare semplicemente in forma. Esistono, poi, dei trucchi da attuare in cucina per perdere peso facilmente.

    Antiossidanti

    Le albicocche hanno, inoltre, un potere antiossidante – per merito, soprattutto, della vitamina A – che aiuta a contrastare gli effetti dei radicali liberi.

    Pelle

    La vitamina A contenuta nelle albicocche aiuta lo sviluppo delle ossa e contrasta l’insorgere di osteoporosi. Il potassio, invece, previene diversi disturbi del sistema nervoso e muscolare. La vitamina A è, inoltre, capace di stimolare la produzione di melanina: sostanza in grado di proteggere la pelle. Le albicocche apportano benefici anche per occhi, capelli e gengive.

    Intestino

    Una delle caratteristiche delle albicocche è quella di migliorare la funzionalità dell’intestino, grazie ai sali minerali e alla fibra alimentare. Attenzione, però, a non esagerare nelle dosi, in quanto il sorbitolo può avere effetti lassativi.

    Cancro

    I semi di albicocca, che si trovano all’interno del nocciolo, contengono vitamina B17 – o laetrile – in grado di eliminare le cellule malate dell’organismo causa di alcuni tipi di tumore: è importante, però, cuocerli e non esagerare nel consumo dei semi, in quanto si potrebbe giungere alla morte per asfissia cellulare. Le albicocche riducono, inoltre, il rischio di cancro all’esofago, alla laringe, ai polmoni e alla prostata.

    Colesterolo

    Le albicocche contengono, poi, betacarotene e licopene: queste sostanze sono in grado di equilibrare i livelli di colesterolo nel sangue. Esistono anche delle tisane da bere contro il colesterolo alto.

    Pressione

    Infine, le albicocche bilanciano la pressione arteriosa: prevengono, infatti, la formazione di placche sulla parete interna delle arterie, migliorando le funzionalità cardiache e aiutando il cuore.

    906

    LEGGI ANCHE