AIDS: la campagna 2010 del Ministero della Salute

AIDS: la campagna 2010 del Ministero della Salute

Prende il via la campagna del MInistero della Salute volta a mantenere alta l'attenzione sull'AIDS: test HIV per tutti e comportamenti sessuali responsabili sono i primi strumenti di prevenzione

da in AIDS, HIV, Infezioni, Malattie, Ministero della Salute, Prevenzione, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    campagna aids 2010

    Prende il via anche quest’anno, in occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’AIDS, che si celebrerà domani 1 dicembre, la campagna del Ministero della Salute per sensibilizzare alla prevenzione di questa malattia che, lungi dall’essere sconfitta, non viene adeguatamente presa in considerazione dalla gente.

    L’intento è proprio quello di tenere alta l’attenzione sulla patologia, perché l’AIDS continua a diffondersi tra la popolazione, anche tra quelle fasce un tempo non considerate a rischio. E la campagna ministeriale si rivolge in particolare ai giovani adulti, di 30-40 anni, senza distinzione di nazionalità o di orientamento sessuale: tutti sono chiamati a fare il test per l’HIV e ad assumere comportamenti responsabili sotto le lenzuola, per limitare la diffusione di questa pericolosa infezione.

    Per il 2010 la campagna ripropone lo slogan dello scorso anno: “Non abbassare la guardia. Fai il test… Aids.

    La sua forza finisce dove comincia la tua”, e come nel 2009 sarà riproposto lo spot curato dal regista Ferzan Ozpeteck con Valerio Mastrandrea. L’immagine rappresentativa sarà quella di una mano aperta che blocca il pugno che simboleggia la minaccia del contagio.

    Oltre all’attività di comunicazione, educazione e informazione, che proseguirà fino a metà gennaio 2011, attraverso spot, cartelloni pubblicitari e cartoline, domani 1 dicembre il tradizionale servizio Numero Verde Aids (800-861061) dell’Istituto Superiore di Sanità - attivo da oltre 20 anni per fornire informazioni scientifiche aggiornate sull’infezione da Hiv e sulla malattia – avrà un orario di servizio prolungato, dalle 8 alle 20.

    323

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AIDSHIVInfezioniMalattieMinistero della SalutePrevenzioneSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI