Afta: cura naturale o con i farmaci

Afta: cura naturale o con i farmaci
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Afta

Una volta tanto abbandoniamo per un attimo il mondo della medicina classica e dei farmaci di sintesi, intendendo per questo tutti quei prodotti farmaceutici dispensabili in farmacia e parafarmacia e interessiamoci ad un rimedio naturale semplicissimo per contrastare un fastidio frequente come può essere un’afta orale.Intanto diciamo che l’afta è una piccola ulcerazione della mucosa della bocca o della parte interna delle labbra.

Le cause di quest’affezione possono essere molteplici, ad esempio, i disturbi digestivi sono i primi a finire sul banco degli imputati quando parliamo di afte. Così’ come, un depauperamento della flora intestinale, spesso associata all’uso di antibiotici potrebbe essere un altro motivo che giustifica la presenza di queste erosioni del cavo orale. Anche una ipovitaminosi, ovvero la carenza di alcune vitamine, può dare come conseguenza, anche se non è l’unica, una o più afte, per non contare che spesso malattie serie e impegnative che causano un abbassamento drastico delle difese immunitarie si palesano anche con una serie diffusa di afte disseminate qua e là all’interno della bocca.

Ma poiché queste ultime sono situazioni limite, vediamo come fronteggiare le afte singole o come evitare il loro formarsi nell’evidenza che queste erosioni siano solo espressione di eventuali situazioni patologiche riguardanti anche altri organi. La terapia dell’afta classica si rivolge a quei colluttori, per lo più disinfettanti, spesso associati ad antibiotici a dosaggio basso o, laddove il medico avesse ravvisato la presenza di una micosi del cavo orale, risulta utile il ricorso a quei preparati che contengano principi attivi del tipo rappresentato dagli antimicotici. Molto utile, quando l’afta è singola o al massimo in un numero esigue di lesioni, procedere al trattamento mediante farmaci antibiotici che agiscano per contatto, in questo caso con un batuffolo di cotone si veicola il farmaco direttamente sul nucleo centrale della lesione e lo si lascia per qualche secondo prima di procedere allo sciacquo con acqua corrente o con collutorio.

Se le afte dovessero ripresentarsi con una certa frequenza è buona norma consultare il proprio medico di famiglia che potrà disporre un esame più completo e prevedere una cura a base di fermenti lattici, soprattutto quando si è fatto ricorso ad antibiotici per via orale, oppure ripristinando l’eventuale carenza di vitamine, ove occorra, od infine prevedere la possibilità di un esame dell’apparato digerente nel caso si soffrisse di disturbi digestivi frequenti.

Qualora invece l’afta si presentasse sporadicamente, si può intervenire con un rimedio del tutto naturale che prevede il trattamento con una goccia di limone direttamente nella sede della lesione o di acqua salata. Rimedio questo molto doloroso, ma che a fronte di un momentaneo fastidio, dovrebbe liberarvi dal problema.

528

Leggi anche:Tosse secca: cause, rimedi naturali e farmaci utiliAfta in bocca, sulla lingua o gengivale: cause, rimedi e curaFarmaci: nuovo farmaco contro il colesteroloFarmaci: naturali e sintetici per combattere le metastasi tumorali

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Ven 16/01/2009 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Federica 11 novembre 2010 14:04

Un rimedio naturale contro le afte è il Sanaplax. Consiglio di provarlo perchè funziona, ed è anche usato per altri problemi della bocca. Per chi vuole saperne di più lascio il sito http://www.sanaplax.com

Rispondi Segnala abuso
Seguici