Aerobica: se frazionata può bruciare più grassi

Aerobica: se frazionata può bruciare più grassi

Allenamento: correre sul tapis roulant o pedalare con la cyclette, può bruciare più grassi e rendere meno noioso l'allenamento se effettuato con brevi sessioni di 10 minuti, intervallante da pause di 20 minuti

da in Benessere, Fitness, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    aerobica intervallata brucia grassi

    Anche se è per una buona causa, smaltire il grasso, alcune persone detestano comunque sottoporsi a sessioni di attività aerobica medio-lunghe, sia che queste si svolgano all’aperto sia che si pratichino dentro una palestra. E per questo motivo tendono a saltare gli allenamenti. Ma alcuni studi e taluni preparatori affermano che training brevi e intervallati possono addirittura apportare benefici maggiori.

    Il luogo comune è che, per snellire il fisico, occorra necessariamente sottoporsi ad allenamenti abbastanza lunghi, estenuanti e senza pause. Quanto all’intensità con cui praticarli, invece, le teorie sono infinite. Fatto sta che trascorrere 30 e più minuti sulla cyclette o sul tapis roulant è una faccenda che a molti non piace.
    Non a caso in alcune megalopoli degli Stati Uniti, a New York ad esempio, per alleviare la monotonia dei clienti, i proprietari delle palestre hanno attrezzato le postazioni con televisori, musica e perfino con l’accesso a internet. Ma con o senza distrazioni il tempo di esercizio non si riduce.

    Alcuni studi, però, hanno riscontrato che, dato un medesimo periodo di allenamento, un’attività aerobica intermittente può essere più proficua di una continuata, ciò in termini di sforzo percepito, dispendio calorico e smaltimento dei grassi.
    I ricercatori hanno suddiviso i volontari in due gruppi, sottoponendo entrambi a una sessione di 30 minuti di corsa sul tapis roulant ad un’intensità media pari all’80% della frequenza cardiaca massima.

    Ma mentre un gruppo si è allenato per mezzora e senza pause, l’altro, nel medesimo periodo di tempo, ha eseguito tre corse da 10 minuti spezzate da pause di 20 minuti.

    Ebbene, nei soggetti del gruppo ad attività discontinua è stata rilevata una maggiore percentuale di grasso eliminato (+7%), a fronte di un minore sforzo percepito (-2) e una minore quantità di grasso in circolo (-72 grammi). Praticamente identico, invece, il dispendio calorico (-2).

    La conclusione è che le brevi ma multiple sessioni cardio, per alcuni, potrebbero rivelarsi sia meno noiose sia più efficaci per bruciare i grassi e quindi prevenire le malattie cardiovascolari. Forse vale la pena eseguire più sedute di aerobica da 10 minuti nell’arco della giornata, eventualmente alternandole con altre attività sportive (esempio bodybuilding) o, per chi può, con il lavoro.

    Bibliografia: Altena, T.S., et al. Medicine & Science in Sports & Exercise (5cSuppl), 2003; Stoppani J., M&F, ottobre 2004.

    477

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereFitnessRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI