Adolescenza: e’ difficile crescere, ma non sempre

Adolescenza: e’ difficile crescere, ma non sempre

L'adolescenza e' difficile, ma non per tutti un periodo di rottura: dipende dalla situazione soiale, famigliare, economica e personale dei singoli giovani, il guadagnare capacita' decisionale e titolarita'

da in Adolescenti, Giovani, News Salute, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Teenager

    Momento naturale, vissuto piu’ spesso con disagio, quello dell’adolescenza, che diventa cosi’ piu’ spesso un momento di sperimentazione in cui il giovane si mette alla prova per vedere che cosa succede nel prendere delle decisioni.

    Perche’ in fondo l’adolescenza altro non e’ che il periodo in cui si impara a prendere delle decisioni, a fare rispettare le proprie scelte e le proprie idee, motivo per cui tutti, chi di piu’ chi di meno, vivono in questo periodo delle conflittualita’.


    Il momento della crescita e’ delicato
    , sempre, sia in un giovane tranquillo che in un giovane piu’ agitato, perche’ esso comporta delle maturazioni psichiche, intellettuali e anche fisiche, che richiedono di fare molti sforzi e molti cambiamenti, che non sempre possono essere fatti serenamente.

    Accade piu’ spesso che per equilibrare se stesso il giovane cerchi l’autonomia piu’ con scelte forti, entrando cosi’ in conflitto con gli altri ma anche con il suo stesso stile di vita: ecco allora che si sprecano le definizioni, adolescente critico, difficile, tormentato e chi piu’ ne ha, piu’ ne mette.


    L’adolescente percorre molte strade:
    cambiano gli amori, arriva il sesso, si cambia con la scuola, si cambia in famiglia, si fa la patente del motorino e quindi si esce da soli anche piu’ lontano, i primi lavoretti e le prime spese, tutte scelte, come dicevamo sopra, che comportano sacrifici e capacita’, da maturare e sperimentare.

    Ma l’adolescente e’ necessariamente difficile? In realta’ non e’ detto affatto: uno stile di vita regolare, con un contesto ricco di humus sociale e di stimoli, una situazione famigliare buona e un grado di soddisfazione della vita del giovane accettabile, rendono questo periodo molto dinamico e molto intenso.

    L’adolescente che riesce ad adeguarsi ai cambiamenti con una veloce interpretazione della realta’ personale, riesce a superare questo periodo arricchendosi molto interiormente, maturando relazioni e capacita’ che invece, un adolescente in crisi, non vede.

    Non necessariamente, pero’, l’adolescente in crisi portera’ con se’ questa forma di disagio: piu’ spesso invece, rafforzata la volonta’, non sara’ un adulto diverso dagli altri, anche se questo non vale per tutti.


    Foto da:
    http://fcd.ecitizen.gov.sg/

    443

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiGiovaniNews SalutePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI