Adolescenti: sono sensibili al giudizio degli altri

Adolescenti: sono sensibili al giudizio degli altri

Durante l’adolescenza le giovani sono molto più preoccupate rispetto ai maschi del giudizio degli altri in seguito ad alcuni cambiamenti che riguardano la loro attività neurale in fase di crescita

da in Adolescenti, Neuroni, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    adolescenti

    Gli adolescenti si trovano a vivere una fase della vita piuttosto difficile, nell’ambito della quale non è facile gestire i rapporti con gli altri. In particolare è stato provato che le giovani adolescenti si rivelano più sensibili rispetto ai loro coetanei del sesso opposto ai giudizi degli altri. Lo sostiene uno studio condotto da ricercatori del National Institute of Mental Health di Bethesda, nel Maryland.

    Questa maggiore sensibilità delle adolescenti ai giudizi degli altri sarebbe dovuta secondo gli studiosi a dei cambiamenti dell’attività neurale che hanno luogo nel corso della crescita. Queste caratteristiche dell’attività dei neuroni farebbero in modo che le ragazze durante l’adolescenza siano più a rischio di incorrere in disturbi d’ansia e depressione.

    I ricercatori hanno preso in considerazione un gruppo di 34 adolescenti e li hanno invitati a partecipare ad una conversazione su internet per mezzo di una chat. I soggetti dell’esperimento dovevano dapprima osservare i volti dei loro compagni di chat e decidere in base a questo con chi parlare.

    Poi dovevano esprimere un parere su chi dei loro interlocutori avrebbe avuto il piacere di chattare con loro.

    Attraverso la risonanza magnetica funzionale i ricercatori hanno avuto modo di constatare che nelle giovani adolescenti, quando si trovavano impegnate a valutare l’opinione che gli altri avevano di loro, manifestavano a livello cerebrale una maggiore attività correlata alle aree dell’ipotalamo, dell’ippocampo, dell’amigdala, dell’insula e del nucleus accumbens, ossia a tutte le regioni mentali deputate al controllo delle emozioni.

    Immagine tratta da: caffeletterariolugo.blogspot.com

    308

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiNeuroniPrimo PianoPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI