Adolescenti: alcuni vittime del cyberbullismo

Adolescenti: alcuni vittime del cyberbullismo

Il cyberbullismo è un fenomeno che deve essere oggetto di attenzione, perché aumentano le vittime e sono diversi i disturbi che si riscontrano nelle vittime: disturbi del comportamento, del sonno, emicrania e dolori addominali

da in Adolescenti, Benessere, Disturbi Comportamentali, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    adolescenti cyberbullismo

    Gli adolescenti sono soliti utilizzare internet, in particolare i social network, e il cellulare per comunicare e tenersi in contatto con gli altri. Ma bisogna fare attenzione ai possibili pericoli in cui si può incorrere. Primo fra tutti quello che viene definito cyberbullismo. In sostanza si tratta di una forma di bullismo perpetrata attraverso i mezzi di comunicazione.

    Tra l’altro, secondo le ultime stime, il numero di adolescenti vittime del cyberbullismo è in crescita e il fenomeno è particolarmente preoccupante per il fatto che, come ha messo in evidenza una ricerca della Turku University, le conseguenze psicologiche sono piuttosto gravi per chi subisce questa forma di bullismo. Umiliazioni e violenze che possono rivelarsi perfino più difficili da affrontare rispetto a quelle che sono messe in atto in maniera diretta.

    Un fenomeno nuovo, quello del cyberbullismo, che merita tutta l’attenzione possibile soprattutto per le conseguenze in termini di salute mentale in cui si può incorrere. Dalla ricerca è stato messo in risalto il fatto che le vittime del cyberbullismo vanno incontro più facilmente a disturbi del comportamento.

    Ma sono diversi i problemi generati dal cyberbullismo. In particolare si sono riscontrati disturbi del sonno, difficoltà nella concentrazione, dolori addominali e una maggiore incidenza di emicranie.

    Tra l’altro bisogna considerare come nel caso del bullismo portato avanti attraverso la rete si ha una pressione psicologica più intensa, in quanto gli attacchi avvengono lungo tutto il corso della giornata, anche quando si è casa, mentre il bullismo tradizionale viene attuato soprattutto a scuola o nei luoghi di incontro tra i ragazzi.

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiBenessereDisturbi ComportamentaliPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI