Adolescenti aggressivi: colpa di un difetto nel cervello

Adolescenti carichi di rabbia, comportamenti anti sociali e aggressività: la responsabilità potrebbe essere del cervello, una scarsa attività dell'area cerebrale riservata alle emozioni

da , il

    L’aggressività degli adolescenti

    Adolescenti troppo irrequieti, quasi incontenibili e aggressivi? Potrebbe essere colpa del loro cervello o, meglio l’origine del problema potrebbe essere un difetto che si annida proprio lì, nelle aree cerebrali, almeno stando alle evidenze emerse da un nuovo studio inglese, recentemente pubblicato sulle pagine di Archives of General Psychiatry.

    Sono circa, secondo le stime degli esperti, 5 ragazzi su 100 a essere affetti dal disturbo della condotta, un problema di tipo psichiatrico, caratterizzato da comportamento anti sociale e molto aggressivo, che può affondare le origini durante l’infanzia o nei primi anni dell’adolescenza. Una carica di rabbia inspiegabile, almeno fino a questa scoperta di un team di studiosi britannici, della Cambridge University.

    Gli scienziati d’oltremanica hanno utilizzato la tecnologia, uno scanner, per esaminare in modo approfondito l’attività cerebrale di alcuni adolescenti affetti dal disturbo comportamentale. Dopo aver sottoposto i ragazzi coinvolti alla visione di una serie di immagini, raffiguranti facce arrabbiate, tristi o prive di particolari espressioni o emozioni, i ricercatori hanno evidenziato una minore attività cerebrale nell’area del cervello associata all’elaborazione delle sensazioni emotive.

    Le emozioni non vengono recepite al meglio e nemmeno espresse: è l’attività scarsa di questa area emozionale del cervello a scatenare aggressività e comportamenti antisociali. Infatti, questa carenza porta i giovani che ne soffrono a provare scarsa empatia verso gli altri, le loro emozioni, e sviluppare una carica di rabbia e aggressività esagerata.