Acufeni: sintomi, cause e rimedi

Acufeni: sintomi, cause e rimedi
da in Orecchio, Udito
Ultimo aggiornamento: Martedì 13/09/2016 07:07

    acufeni sintomi cause rimedi

    Acufeni: quali sono i sintomi, le cause e i rimedi? Si tratta di una condizione in cui vengono percepiti dei rumori in una o in tutte e due le orecchie, anche se dall’esterno non proviene alcun suono. Si tratta di un’esperienza estremamente personale, anche perché ogni persona manifesta un proprio livello di tolleranza al rumore prodotto dall’acufene. Questo disturbo può colpire a qualsiasi età. Le cause fisiologiche sono sconosciute, ma si pensa che possano contribuire diversi fattori, come problemi di udito, infezioni all’orecchio: anche l’uso di alcuni farmaci potrebbe contribuire a rendere più acuto il problema. Esistono dei trattamenti appositi, che variano in base alle ragioni che determinano gli acufeni.


    I classici sintomi degli acufeni sono costituiti dal ronzio alle orecchie, anche se alcune persone possono percepire altri tipi di rumori, come fruscii, soffi, sibili, fischi, pulsazioni. Il volume di questi suoni può variare: possono essere estremamente oppure molto alti. L’acufene può essere intermittente oppure costante; può generare un rumore unico oppure i suoni variano di volta in volta.


    Le cause degli acufeni possono essere differenti. Per esempio il tutto può essere generato da problemi di udito provocati dall’esposizione a rumori molto forti. Il problema può essere ricondotto ad un accumulo di cerume nel condotto uditivo o ad un’infezione dell’orecchio. A volte anche la sinusite può portare a questo disturbo. In questi casi di solito i rumori tendono a diminuire, una volta curata l’infezione.

    Può capitare che anche le malattie cardiovascolari possano determinare gli acufeni, che, in questi casi, sono pulsanti e spesso vanno a tempo con il battito cardiaco. Gli acufeni possono essere causati da disordini che interessano i muscoli o le articolazioni della mascella, quando questi non sono correttamente allineati. Il problema può essere reso anche da traumi alla testa e al collo e da alcune malattie come l’ipotiroidismo, l’ipertiroidismo o la fibromialgia. Incidono anche alcuni farmaci utilizzati, perché alcuni di essi possono essere tossici per l’orecchio.


    Esistono diversi rimedi per curare gli acufeni. Il trattamento più adeguato deve essere stabilito dallo specialista, anche perché può variare da persona a persona a seconda delle cause che stanno dietro al problema. Alcuni consigliano l’uso di mascheratori e generatori di rumore, per la produzione di rumori estranei alla vita del paziente e per alleviare immediatamente la percezione del disturbo. Si tratta di ausili per l’udito, che emettono rumori che coprono parzialmente o totalmente l’acufene. Spesso si adotta anche un approccio che viene definito counseling direttivo, per riabilitare il cervello a gestire il rumore, fino quasi a non sentirlo più. Non ci sono farmaci per gli acufeni. L’unica strategia utile da adottare è quella di prevenzione, proteggendo il proprio udito dai rumori eccessivi.

    589

    LEGGI ANCHE