Acido urico basso: sintomi, cause e rimedi

Acido urico basso: sintomi, cause e rimedi
da in Acido urico, Analisi del sangue
Ultimo aggiornamento: Domenica 10/04/2016 08:20

    acido urico basso sintomi cause rimediAcido urico basso: quali i sintomi, le cause e i rimedi? Quando parliamo di acido urico intendiamo una sostanza di scarto, che viene prodotta dal metabolismo delle cellule. I suoi valori normali negli individui adulti corrispondono ad una quantità compresa tra 2,40 e 5,70 mg/dl di sangue per le donne e vanno da 3,40 a 7,00 mg/dl di sangue per gli uomini. Questi valori sono molto importanti, perché ci indicano la funzionalità renale dell’individuo. A volte può capitare che la concentrazione scenda sotto i livelli ritenuti normali. In questo caso possono essere diversi i motivi, che vanno rintracciati nell’alimentazione oppure in una patologia in atto. Ci sono degli accorgimenti, che ci permettono di rimediare.

    I sintomi

    I sintomi dell’acido urico basso variano a seconda della causa che sta alla base del problema. Sarà il medico a stabilire quali segni prendere in considerazione, per giungere ad una diagnosi adeguata. Non è possibile prescindere da un esame accurato dei livelli dell’acido urico, per accorgersi a quanto esso corrisponda. Gli esami sono importanti anche rintracciare l’eventuale presenza di acido urico alto.

    Una delle manifestazioni sintomatologiche dei livelli bassi può essere rappresentata da un’alterata funzionalità dei reni. Nel caso della presenza di un’epatite virale (altra causa), ci possono essere dei sintomi specifici, anche se la maggior parte delle epatiti virali è asintomatica. Soltanto nelle forme acute, si comincia a perdere energia e appetito, si soffre di nausea e si ha una febbre leggera.

    Le cause

    Le cause dell’acido urico basso possono risiedere nell’alimentazione, specialmente quando si segue una dieta povera di proteine animali o di purine, che sono delle sostanze presenti soprattutto nella carne, nel pesce azzurro, come le sardine e le acciughe, e nei frutti di mare. Alla base ci può essere anche un problema nel funzionamento dei reni, che avrebbero potuto subire un’alterazione nella loro attività.

    Altre volte può essere una vera e propria patologia all’origine dell’acido urico sotto i livelli normali, come, per esempio, un’epatite virale. Alla base del problema ci possono essere anche l’acidosi lattica, il digiuno e l’abuso di alcool. Anche alcune terapie a base di cortisone, di estrogeni e di salicilati possono influire e abbassare i livelli.

    I rimedi

    Per regolare i livelli inferiori al normale, ci sono dei rimedi contro l’acido urico basso. E’ importante svolgere sempre con regolarità l’attività fisica, bere molta acqua, in modo da garantire la corretta idratazione dell’organismo. Si deve seguire una dieta che contenga cibi ad alto contenuto proteico, come, ad esempio, la carne rossa.

    537

    LEGGI ANCHE