Acetone nei bambini: un meccanismo fisiologico?

Acetone nei bambini: un meccanismo fisiologico?

L'acetone nei bambini non è una malattia, ma è un meccanismo fisiologico, che si caratterizza come una risposta del corpo all’esaurimento delle scorte di zuccheri nell'organismo

da in Acidità, Alimentazione, Bambini, Febbre, Primo Piano, Zuccheri
Ultimo aggiornamento:

    acetone nei bambini meccanismo fisiologico

    L’acetone nei bambini è un meccanismo fisiologico? Spesso le mamme sono preoccupate per l’acetone, ma gli esperti chiariscono che si tratta di un fenomeno del tutto naturale, che si verifica nell’organismo dei bambini. Il tutto accade quando vengono meno le scorte di zuccheri. Da questo punto di vista l’acetone è una risposta del corpo ai valori bassi di glucosio.

    È bene essere consapevoli di cos’è l’acetone nei bambini, di come si diagnostica e di come si cura. Tutto ciò permette di affrontare al meglio il problema nel momento in cui si dovesse presentare. A volte può accadere che i più piccoli abbiano una diminuzione degli zuccheri nel sangue. Questa condizione si può verificare nel caso in cui si presentino episodi di febbre ricorrente ed alta, che in genere è associata ad otite, faringite o tonsillite. Inoltre l’acetone può sopravvenire in seguito a vomito frequente o a digiuno prolungato.

    In genere la febbre molto alta non fa altro che rendere più veloce il metabolismo e quindi rendere più rapido l’esaurimento della scorta di zuccheri. Da tener presente anche che l’acetone può insorgere nel caso in cui si mangiano cibi grassi in maniera eccessiva, come per esempio merendine, formaggi, salumi, patatine e cioccolato. Riguardo all’acidità di stomaco è bene non dimenticare quali sono le cause, i possibili rimedi e i consigli su cosa mangiare.

    L’acidità di stomaco può essere curata facilmente. L’acetone non è quindi una malattia, per questo di solito non è necessario somministrare dei farmaci, a meno che il bambino non vomiti molto. In genere basta far assumere bevande zuccherate, come camomilla o tisane o succhi di frutta, in grado di agire contro l’ipoglicemia.

    374

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AciditàAlimentazioneBambiniFebbrePrimo PianoZuccheri
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI