Aborto: la Lega dice no alla pillola

Aborto: la Lega dice no alla pillola

A proposito della pillola abortiva nel nostro Paese sono già scoppiate le polemiche

da in Aborto, Farmaci, Gravidanza, Ospedali, Pillola del giorno dopo, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    pillola ru486

    Oggi è il giorno in cui la pillola abortiva Ru486 dovrebbe essere messa in commercio anche nel nostro Paese, ma già sono scoppiate le polemiche intorno a questo farmaco, nei confronti del quale alcuni si sono dichiarati contrari. In particolare i governatori leghisti hanno espresso in modo molto chiaro il loro parere negativo.

    Un forte non è giunto da parte di Roberto Cota che ha dichiarato che la pillola abortiva potrà restare a marcire nei magazzini. Tra l’altro ha chiesto ai direttori generali degli ospedali del Piemonte di bloccare l’uso del farmaco finché egli non si insedierà alla guida della regione. Un atteggiamento fortemente difensivo dunque, che sottende anche motivazioni di tipo ideologico. In Veneto a queste posizioni fa eco Luca Zaia, che ha affermato di non voler dare l’autorizzazione all’acquisto della pillola negli ospedali della sua regione.

    Per quanto riguarda il Lazio Renata Polverini fa sapere che intende portare avanti le modalità di somministrazione della pillola secondo i casi previsti dalle legge e di fare riferimento al suo utilizzo negli ospedali.

    È già dunque polemica, visto che da altre parti politiche non c’è la stessa intenzione, mentre Silvio Vitale dichiara che il farmaco potrebbe essere a disposizione già subito dopo Pasqua, per essere usato nel caso di interruzioni di gravidanza terapeutiche.

    In ogni caso il farmaco, nonostante ci sia già una legge in proposito, è destinato a far continuare gli atteggiamenti polemici. D’altronde quando si parla di salute non si può fare a meno di toccare argomenti delicati, che non possono non suscitare discussioni.

    Immagine tratta da: ilpredellino.it

    352

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbortoFarmaciGravidanzaOspedaliPillola del giorno dopoSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI