Abbronzatura artificiale? Bellezza sì, ma attenzione alla pelle

Abbronzatura artificiale? Bellezza sì, ma attenzione alla pelle

Non si placa, nemmeno nel pieno della calura estiva, la voglia di tintarella e il ricorso all’aiutino tecnologico, le lampade abbronzanti sono efficaci, ma possono essere rischiose

da in Benessere, Estetica e Trattamenti, In Evidenza, Pelle
Ultimo aggiornamento:

    Lampade solari e abbronzatura artificiale

    Gli allarmi lanciati dagli esperti di susseguono, ma la mania da abbronzatura artificiale sembra non avere tregua, nemmeno nel pieno della calura estiva. Gli amanti del genere non rinunciano alla tintarella da salone di bellezza nemmeno in vista delle vacanze, anzi. Con la partenza per le ferie, aumenta il ricorso alla lampada abbronzante: lettini e docce solari spopolano, per donare il colorito giusto alla pelle prima della prova costume ufficiale. Tintarella sì, ma la pelle?

    La pelle rischia grosso, se, come in tutte le cose, si esagera. Il consiglio degli esperti di dermatologia, per tenersi a debita distanza dai pericoli, è di ridurre al minimo l’utilizzo delle lampade solari: non più di 10 sedute all’anno, con intervalli di 24-48 ore tra un’esposizione e l’altra.

    No alle lampade al massimo della loro potenza e no alle esposizioni infinite: anche per le pelli più preparate, più scure e meno delicate, il tempo massimo di ogni seduta è di 15-20 minuti. Una buona abitudine, prima di decidere se esporsi al sole artificiale, è quella di consultare il proprio medico, il dermatologo, per capire meglio, con l’aiuto dell’esperto, i danni possibili e le carrateristiche della propria carnagione.

    Se non si può proprio resistere al fascino dell’abbronzatura da lettino solare, meglio preparare la pelle nel miglior modo possibile, pulendo con accuratezza la pelle ed eliminando ogni traccia di cosmetici.

    I farmaci e le lampade non vanno molto d’accordo: se si assumono medicinali che possono reagire alle radiazioni, provocando reazioni allergiche, come antistaminici o antibiotici, prima dell’esposizione si consiglia di consultare il medico.

    Anche sotto la lampada artificiale, come sotto il sole, gli occhi devono essere protetti, con gli appositi occhialini e, dopo ogni seduta, la pelle deve essere reidratata, con una dose abbondante di crema nutriente doposole.

    401

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e TrattamentiIn EvidenzaPelle
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI