6 proprietà benefiche del farro

6 proprietà benefiche del farro
da in Mangiar Sano, Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 02/09/2015 11:00

    Farro

    Le proprietà benefiche del farro sono numerose: si tratta, infatti, di un tipo di frumento molto antico, che è in grado di apportare numerosi benefici alla salute dell’organismo. Il farro ha origini antichissime: basti pensare che l’uomo del Neolitico lo includeva nella propria alimentazione. Oggi, però, la sua coltivazione si è ridotta drasticamente a favore di scelte meno salutari. Il motivo? Nel corso dei secoli, si sono fatti largo il comune grano tenero e il grano duro. È tempo, quindi, di riscoprire le proprietà benefiche e nutrizionali di questo cereale; oggi, derivante in special modo dall’agricoltura biologica. Siete curiosi di saperne di più in merito? Scopriamo alcune delle proprietà benefiche di questo prezioso alimento.

    Intestino

    Aggiungere il farro alla propria dieta vuol dire fare il pieno di proteine, vitamine – come quelle del gruppo B e la A – sali minerali – come magnesio, fosforo e potassio – e fibre. Proprio grazie alle fibre, il farro favorisce il transito intestinale, proteggendo la salute dell’intestino e aiutando in caso di stitichezza.

    Digestione

    Il farro è, inoltre, altamente digeribile: aiuta, quindi, la digestione e protegge l’apparato digerente da malattie come, ad esempio, la gastrite o disturbi che interessano questa parte dell’organismo.

    Dimagranti

    Questo cereale è povero di grassi e calorie ed è, dunque, consigliato nelle diete dimagranti. Perché? Ha un potere saziante; motivo per cui aiuta a limitarsi nelle quantità di cibo, restando in forma più facilmente. Esistono, inoltre, diverse tisane dimagranti fai da te da poter assumere.

    Depurative

    Il farro vanta proprietà depurative: l’alto contenuto di fibre insolubili è, infatti, di aiuto per la pulizia dell’intestino e, dunque, favorisce una maggiore depurazione dell’organismo.

    Colesterolo

    Il farro contiene una sostanza chiamata “niacina”: questa pare aiuti ad abbassare i livelli di colesterolo LDL nel sangue e, di conseguenza, ridurrebbe il rischio cardiovascolare.

    Diabete

    Infine, il consumo di farro è in grado di ridurre il rischio di contrarre il diabete di tipo 2: il merito è dell’elevato contenuto di elementi nutritivi e fibre, che contribuiscono alla prevenzione di ischemie, obesità e insulino-resistenza. Anche un’ora di sonno in più previene l’insorgere di tumori e diabete.

    704

    LEGGI ANCHE