5 motivi per cui non usare l’olio di palma

I motivi per cui non usare l’olio di palma: è stato dimostrato che farebbe male alla salute, causando diabete e malattie cardiovascolari.

da , il

    I motivi per cui non usare l’olio di palma sono tanti, visto che continuare ad assumere cibi che lo contengono potrebbe comportare delle conseguenze gravi per la salute. Uno studio italiano, che ha visto impegnati i ricercatori delle Università di Bari, di Padova, di Pisa in collaborazione con la Società Italiana di Dialettologia, afferma che l’olio di palma sarebbe in grado di distruggere le cellule del pancreas, quelle che hanno il compito di produrre l’insulina. L’olio di palma è contenuto in molti prodotti da forno, come biscotti e merendine confezionate. A volte lo ritroviamo anche in cibi, nei quali non sospetteremmo affatto la sua presenza, come il gelato confezionato. La normativa ha previsto di recente che la sua presenza deve essere indicata chiaramente sull’etichetta del prodotto.

    1. Danneggia il sistema cardiovascolare

    L’olio di palma, se assunto regolarmente, può provocare dei danni irreversibili al sistema cardiovascolare, esponendo maggiormente al rischio di insorgenza di malattie che interessano il cuore e le arterie, aumentando il pericolo di soffrire di pressione alta. Tutta colpa dei grassi saturi. Quest’olio, infatti, appartiene proprio a questa categoria.

    2. Provoca il diabete

    L’assunzione continua e ad alte concentrazioni di olio di palma può essere alla base dell’insorgenza del diabete mellito. Recenti ricerche scientifiche hanno dimostrato che agisce direttamente sulle cellule beta del pancreas, distruggendole. Da questo deriva una inadeguata produzione di insulina.

    3. Determina stress ossidativo

    Una proteina contenuta nell’olio di palma, la p66Shc, che è contenuta anche nel burro e nei formaggi, è in grado di provocare lo stress ossidativo a livello cellulare. Agisce nel senso di danneggiare o uccidere le cellule e funge anche da amplificatore di altri fattori coinvolti nell’infiammazione dell’organismo.

    4. Aumenta il livello di colesterolo

    L’olio di palma, che rientra nell’ambito degli acidi grassi saturi, può essere imputato come responsabile dell’aumento del livello dei trigliceridi nel sangue e dell’incremento del colesterolo “cattivo”, che si deposita sulle pareti dei vasi sanguigni. La conseguenza è appunto il colesterolo alto.

    5. Fa male all’ambiente

    L’olio di palma utilizzato nell’industria alimentare, oltre a causare problemi che riguardano direttamente la salute dell’uomo, fa male anche all’ambiente. A questo proposito il WWF sta portando avanti una campagna di sensibilizzazione per informare sui danni delle coltivazioni intensive. Ecco perché sarebbe essenziale, secondo le più note associazioni ambientaliste, utilizzare prodotti senza olio di palma.