5 cattive abitudini riguardanti la doccia

5 cattive abitudini riguardanti la doccia
da in Capelli, Pelle
Ultimo aggiornamento: Giovedì 21/05/2015 00:17

    Doccia

    5 cattive abitudini riguardanti la doccia? Può sembrare impossibile, eppure pare che alcuni comportamenti apparentemente innocui possano rivelarsi pericolosi. Vi è mai capitato di non sentirvi granché bene – magari, avvertendo del prurito fastidioso – o nuovamente sporchi, dopo quella che doveva essere una lunga e bella doccia rigenerante? Vi è mai successo che, dopo aver lavato i capelli, questi sembrino ancora più sporchi di prima? Stranezze sull’igiene alle quali esistono, però, delle risposte. Ecco un elenco dei modi in cui una doccia può, di fatto, peggiorare il vostro aspetto.

    Tempo

    Trascorrere troppo tempo sotto la doccia può essere controproducente, al contrario di quanto si possa pensare: a risentirne sarà, infatti, la pelle, soprattutto se state utilizzando dell’acqua calda. L’American Academy of Dermatology raccomanda di limitare la durata di bagni e docce, che non dovrebbero durare più di 10 minuti: in questo modo, infatti, eviterete di disidratare la pelle. Per quale motivo? L’acqua calda rimuove gli oli naturali della pelle, la rende più sensibile e può causare la comparsa di macchie rosse, eruzioni cutanee, eczemi e pelle acneica per cui, però, esistono dei rimedi.

    Shampoo

    Lavare i capelli quotidianamente pare sia un’idea altrettanto cattiva. A risentire di questa abitudine non proprio salutare sono, soprattutto, i capelli spessi e ricci. Cosa accade? Il capello può diventare crespo e secco, ma non solo: gli shampoo frequenti sarebbero un danno anche per il colore, soprattutto quando si utilizza dell’acqua calda. Come fare, quindi? Lavate i capelli con acqua fredda, oppure optate per un colpo freddo di phon. Se proprio, poi, non riuscite a non lavare meno spesso i capelli, intervallate gli shampoo normali con quelli a secco.

    Acqua

    La durezza dell’acqua è altrettanto importante per la salute della pelle e del cuoio capelluto: lavarsi con acqua dura – contenente un elevato numero di minerali – può irritare, notevolmente, l’epidermide e avere effetti negativi anche sui capelli. Purtroppo, non è semplice capire la durezza dell’acqua che fuoriesce dai rubinetti di casa: la si può far analizzare in laboratorio ma, certamente, non la si può cambiare. La sensazione di sporco su pelle e capelli potrebbe, comunque, essere un campanello d’allarme in merito. Per cercare di tamponare il problema, è possibile utilizzare uno shampoo specificamente formulato per rimuovere i depositi di minerali e di cloro dai capelli.

    Asciugamano

    Un’altra abitudine da evitare è quella di asciugarsi troppo duramente: un eccessivo sfregamento può, infatti, compromettere e peggiorare lo stato di salute della pelle. Dopo esservi asciugati, utilizzate una crema naturale e idratante per aiutare l’epidermide a reidratarsi. Per quanto riguarda i capelli, invece, questi vanno asciugati tamponandoli delicatamente con l’asciugamano.

    Naturali

    Infine, assolutamente da evitare l’utilizzo di prodotti non delicati e non naturali, contenenti sostanze chimiche dannose per la salute e l’ambiente. Optate per prodotti naturali e senza l’aggiunta di sostanze chimiche, che possono irritare la pelle e provocare allergie spiacevoli.

    777

    LEGGI ANCHE