3 elisir di salute da mettere in tavola: i prodotti bio per il tuo benessere

3 elisir di salute da mettere in tavola: i prodotti bio per il tuo benessere
da in Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento: Lunedì 25/05/2015 16:03

    Red dried goji berries

    Siamo quello che mangiamo, e negli ultimi anni l’idea di curarsi attraverso l’alimentazione sta – per fortuna – prendendo sempre più piede. Non solo di cura si tratta, ma anche di prevenzione, e cercando attentamente possiamo renderci conto che Madre Natura ci offre tutto quello di cui il nostro organismo ha bisogno. Per questo possiamo parlare di alicamenti, ovvero di alimenti che hanno proprietà medicamentose, cioè curative. E grazie alla globalizzazione possiamo oggi trarre beneficio da cibi provenienti dalle più disparate parti del mondo. Ma attenzione: per garanzia di qualità è sempre necessario che provengano da colture bio, affinché mantengano inalterate le proprietà benefiche.

    bacche goji fresche

    Nessuno si stupirà nel vedere queste bacche capolista dell’elenco. Le loro proprietà hanno quasi del miracoloso: ricche di antiossidanti che combattono l’invecchiamento cellulare, aiutano a rafforzare il sistema immunitario, a regolare l’intestino e a migliorare la concentrazione, mentre combattono stress e stanchezza. Quando acquistiamo questo tipo di prodotto però, dobbiamo fare molta attenzione alla provenienza e alla lavorazione che subisce per arrivare sulle nostre tavole. Diffidiamo dalle bacche che troviamo in vendita a pochi euro in confezione trasparente (la luce solare ne intacca le proprietà nutritive). Meglio puntare sulla qualità: ad esempio, con le bacche di Goji “Xing Dal” a marchio Prodigi della Terra, bastano solo 20 grammi di questo alimento per coprire il nostro fabbisogno giornaliero di antiossidanti.

    pitaya gialla

    Il segreto della nostra regolarità intestinale è racchiuso in questo coloratissimo frutto che viene coltivato in Colombia. Ricchissima di fibre, la pitaya contiene anche molto ferro e fosforo, grandi alleati del nostro cervello. Il frutto fresco è difficile da trasportare perché deperisce facilmente; per questo, il modo migliore di beneficiare delle sue proprietà è di consumarlo disidratato, preferibilmente a colazione o come snack, ammorbidito in acqua o latte, oppure con yogurt o gelato.

    Direttamente dal Canada, possiamo portare sulle nostre tavole questa particolare bacca rossa che costituisce un ottimo snack, in quanto aiuta a combattere e prevenire infiammazioni e gastriti, e favorisce le attività mnemoniche per piccoli studenti o per grandi lavoratori sempre indaffarati. Anche i nativi d’America, famosi per la loro profonda conoscenza dei rimedi naturali, erano grandi estimatori delle proprietà benefiche di queste bacche. Sulle nostre tavole possono arrivare con proprietà inalterate in forma essiccata, da consumare direttamente, oppure da unire ai cereali per colazione, allo yogurt o a insalate e a cui vogliamo donare un tocco originale. Contenuto di informazione pubblicitaria

    594

    LEGGI ANCHE